CREA celebra la Giornata mondiale della Biodiversità aspettando il XII Convegno Nazionale a giugno

Istituita nel 2000 dalle Nazioni Unite per tutelare le varietà della natura minacciate sempre più spesso dalle attività umane, il 22 maggio si celebra la Giornata mondiale della biodiversità.

A 25 anni dall’entrata in vigore della Convenzione sulla diversità biologica, la Giornata Mondiale della biodiversità, in particolare, rappresenta un’occasione importante per sottolineare la rilevanza della tutela della flora e della fauna mondiali, la conservazione della diversità biologica, l’uso sostenibile delle sue componenti e la giusta ed equa condivisione dei benefici derivanti dall’utilizzo delle risorse genetiche. In Italia, su questo tema l’appuntamento più importante dell’anno è il XII° Convegno Nazionale sulla Biodiversità che si terrà a Teramo dal 13 al 15 giugno, organizzato  dall’Università degli Studi di Teramo in cooperazione con le Università degli Studi dell’Aquila e “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara, il CREA, il CNR E l’Accademia delle Scienze della Biodiversità Mediterranea. Una tre giorni per promuovere l’avanzamento della conoscenza e la diffusione della cultura scientifica sulla Biodiversità, attraverso il confronto e il dialogo di scienziati e referenti istituzionali.

In questa dodicesima edizione, afferma il Prof. Michele Pisante, Presidente del Comitato Scientifico, “l’estensione a nuove tematiche emergenti e di estrema attualità,  come la biodiversità dei sistemi acquatici e le relazioni della biodiversità con la salute, oltre a diffondere i risultati delle ricerche in corso, contribuisce, in una prospettiva di innovazione continua, a quell’indispensabile contaminazione delle discipline scientifiche, apporto fondamentale per una diffusa evoluzione delle conoscenze”.

 

 

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter