CREA: ON LINE L’ANNUARIO DELL’AGRICOLTURA ITALIANA E L’AGRICOLTURA ITALIANA CONTA

Da oggi il CREA rende disponibili on line i volumi “L’Annuario dell’agricoltura italiana” e “L’agricoltura italiana conta”, entrambi realizzati dal Centro ricerca Politiche e bioeconomia.

Giunto alla LXIX edizione l’Annuario dell’agricoltura italiana, presenta un quadro completo sulle caratteriste del sistema agricolo italiano nel 2015, individuando gli elementi di forza del nostro sistema produttivo, quali la variegata offerta, gli elevati standard di qualità, l’apprezzamento del made in Italy, il contributo strategico alla realizzazione degli obiettivi di salvaguardia ambientale, paesaggistica e culturale.

Il valore complessivo della produzione risulta composto per il 52,1% dalle coltivazioni vegetali (+5,5%), e solo per il 29,9% dagli allevamenti zootecnici. Un contributo positivo alla crescita del settore è venuto dalle attività di supporto e secondarie, che nel complesso hanno determinato circa il 18% dell’intero valore della produzione agricola.

Nell’anno, ancora una volta è stato l’export a fare da traino, con un’incidenza  del settore agro-alimentare pari al 9% del totale, valore mai raggiunto negli ultimi 25 anni per un valore di 37,2 miliardi di euro con una crescita  del 7,4%, fatto che trova riscontro anche nel fatturato estero dell’industria alimentare (+4%), mentre quello complessivo è aumentato solo lievemente (+0,4%).

In crescita anche il settore turistico rurale che registra una crescita delle aziende (+2,3%) per un fatturato superiore ad un miliardo di euro ( 1 miliardo e 188 milioni euro), in crescita del +3% (dati ISTAT). L’Italia  si conferma una meta molto ambita per questa tipologia di vacanza, anche grazie ad un’offerta di servizi molto ampia.

In ambito energetico, nonostante il persistere della forte dipendenza dall’estero, le fonti energetiche rinnovabili continuano ad essere la principale risorsa interna (72% dell’energia prodotta in Italia), un risultato che ha consentito di raggiungere il 17% dei consumi finali di energia, alimentati da rinnovabili Tuttavia, in questo ambito, si rileva un calo del valore della produzione di energia rinnovabile da parte del settore agricolo (-7,2%), per effetto delle modificazione apportate al sistema di incentivi pubblici alla loro produzione.

Sono stati realizzati 4 report divulgativi, disponibili on line: contoterzismo, industria alimentare, ricerca e sviluppo, donne in agricoltura.

Giunto alla 29° edizione, L’agricoltura italiana conta, costituisce un affermato e agile strumento informativo sull’andamento del sistema agroalimentare italiano, che continua ad occupare un posto centrale nell’economia del Paese, sia in termini di produzione alimentare sia in termini di servizi e funzioni. Il presidio del territorio, la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico, il contributo alla sostenibilità e alla bioeconomia, la produzione di risorse rinnovabili e  i servizi sociali, sono solo alcune delle funzioni che l’agricoltura è chiamata ad affrontare. Tra le novità rispetto alla precedente versione si segnalano: l’andamento della bioeconomia in Italia, l’aderenza al modello della Dieta Mediterranea UNESCO da parte dei sette Paesi che si sono impegnati a tutelarne il patrimonio culturale immateriale.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter