CREA: SIGLATO ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON IL PARCO DEL GARGANO

Il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) ha siglato oggi il l’accordo operativo con il Parco Nazionale del Gargano, successivo al protocollo di intesa siglato in agosto.

Il più importante ente di ricerca agroalimentare italiano fornirà all’Ente Parco pugliese tutto il supporto scientifico e tecnico nella stesura del piano che dovrà essere presentato alla Regione Puglia. La collaborazione CREA-Parco del Gargano sarà finalizzata alla tutela e alla valorizzazione delle risorse naturali e culturali del parco, ma in un’ottica innovativa, che prevede un fattivo coinvolgimento del tessuto socioeconomico locale, per creare nuove opportunità di sviluppo  sostenibile e di crescita occupazionale su tutto il territorio.

E’ la prima volta – afferma Stefano Pecorella, presidente del Parco del Gargano – che un’area protetta si apre ad un proficuo dialogo con il mondo produttivo, soprattutto con le piccole e medie imprese agricole locali, in una visione più ampia, che vada oltre l’ambiente agricolo. E proprio per questo, abbiamo voluto la partecipazione altamente specializzata del CREA”.

Possiamo senz’altro definire questo accordo come una delle prime iniziative del post Expo, – commenta Salvatore Parlato, commissario CREA – che raccoglie l’eredità dei principi sviluppati dalla Carta di Milano, declinandoli direttamente sul territorio, in una più attuale prospettiva di agroecosistema a 360 gradi. Su questi temi, il CREA si trova in prima linea con le sue competenze ed il suo know how, per dare concretezza ad una nuova accezione integrata di agricoltura e ambiente”.

Salvatore Parlato e Stefano Pecorella

 

 

stampa@crea.gov.it

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter