Il CREA a “Romagna in campo”

Tecnici e agricoltori tornano a scuola con la 4° edizione di Romagna in campo. La manifestazione itinerante nata per aggiornare sulle ultime novità tecniche in agricoltura con dibattiti fra esperti, si terrà mercoledì 31 maggio a Cesena all’Istituto Tecnico Agrario “Garibaldi” (via Savio 2400). L’iniziativa è organizzata dal Consorzio Agrario Adriatico, Romagna Impianti, La Commerciale Agricola di Billi Giovanni, Valente e Agrilinea, con il patrocinio, tra gli altri, della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Cesena. Focus di questa edizione è “Tra vigneto e frutteto per un’agricoltura sostenibile. Esperienze di successo”.

Al via alle ore 10.30 con il talk show televisivo condotto da Sauro Angelini di Agrilinea nell’aula magna dell’Istituto a cui parteciperanno esperti dei settori frutticolo e vitivinicolo e tratterà, tra le altre, di varietà resistenti alle malattie nel vigneto e nel frutteto e di piante officinali dal campo al laboratorio. Durante il dibattito saranno premiati alcuni ex studenti della scuola che hanno contribuito a dare sviluppo al territorio romagnolo e non solo: molti sono infatti diventati dirigenti e ricercatori affermati anche oltre confine. La trasmissione televisiva sarà successivamente pubblicata sul circuito televisivo di Agrilinea: piattaforma Sky, digitale terrestre e www.agrilinea.tv.

Il pomeriggio proseguirà, dalle 15.00 nei campi dell’Istituto, con le prove pratiche di meccanizzazione finalizzate a un’agricoltura sostenibile. Sarà un’occasione per vedere da vicino alcuni ritrovati della tecnica per abbattere i costi di impianto e di gestione del vigneto. Diverse le novità di questa edizione: la macchina per la fumigazione dei terreni orticoli; la macchina trincia da frutteto e vigneto con doppia ruota per la pulizia interfilare; le macchine per le lavorazioni interfilari e pre-potatrice per frutteti.

Quel giorno sarà in visita all’Istituto agrario una delegazione della Scuola agraria di Fier (Albania) composta dal dirigente, tre docenti e tre allievi. L’iniziativa si inserisce nell’ambito un accordo di partenariato siglato lo scorso febbraio a Lushnje, alla presenza dell’allora ministro albanese dell’educazione e dell’ambasciatore italiano a Tirana, con l’obiettivo di attuare uno scambio di esperienze e cogliere le possibili occasioni di crescita. Negli ultimi anni infatti è aumentanto notevolmente l’interesse dell’Italia verso l’Albania, anche da parte degli imprenditori italiani. In particolare, la zona di Fier vanta una tradizione nella coltivazione della fragola.

Talk show

_BCL6558 _BCL6567 _BCL6572 _BCL6583 _BCL6584

 

 

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter