ruggine del grano 3

Il monitoraggio del CREA contro la diffusione della ruggine del grano

Angela Iori, ricercatrice del CREA Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari, intervistata sulla rivista “Molini d’Italia”, commenta l’allarme lanciato dalla FAO sul diffondersi nel bacino del Mediterraneo della ruggine del grano, nelle sue varie forme, gialla, nera e bruna, ricordando il costante monitoraggio fitopatologico agronomico effettuato dai nostri centri di ricerca, in collaborazione con istituti nazionali e internazionali e spiegando che, con determinati metodi preventivi, corrette pratiche colturali,  trattamenti fungicidi e migliori applicazioni informatiche per il biocontrollo, si può contenere e contrastare la diffusione dei patogeni.

LEGGI L’INTERVISTA: Intervista Angela Iori_Ruggine del grano_Molini

stampa@crea.gov.it

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter