La Rete della biodiversità per la valorizzazione e sicurezza delle produzioni alimentari tipiche italiane

E’ stata presentata oggi “BioNET-PTP”, la Rete della biodiversità per la valorizzazione e sicurezza delle produzioni alimentari tipiche pugliesi. Si tratta di una delle principali reti finanziate dal progetto “Reti di Laboratori Pubblici di Ricerca”, realizzato da Regione Puglia e ARTI, coordinata dal ISPA CNR, col patrocinio del MIUR, Università di Bari Aldo Moro e Università di Foggia, in collaborazione con CREA, per potenziare la dotazione infrastrutturale dei laboratori e dei centri di ricerca pubblici pugliesi che possono essere considerati punti di riferimento per la diffusione dell’innovazione tecnologica e lo sviluppo di nuovi settori hi-tech in Puglia. In Puglia il 90% della superficie complessiva di circa 2 milioni di ettari (cioè il 6,46% della superficie territoriale nazionale) è rappresentato da superficie agricola. 80mila sono le imprese agricole attive registrate che sviluppano oltre 2,3 miliardi di euro di produzione agricola vendibile. L’Italia esporta oltre 33 miliardi di Euro di prodotti agroalimentari.

Tra gli obiettivi dell’evento promuovere l’inserimento della rete“BioNet-PTP” nell’attuale sistema di reti nazionali ed internazionali di ricerca scientifica ed industriale, la partecipazione a progetti ed iniziative di cooperazione multidisciplinare, una programmata azione di promozione finalizzata al coinvolgimento di imprese territoriali, nazionali ed europee.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter