LA RICERCA DEL CREA NELL’AGRICOLTURA BIOLOGICA GLOBALE

Il respiro dell’agricoltura biologica si fa sempre più globale. Ed è appai positivo, in tal senso il bilancio del CREA al 19° Convegno Mondiale dell’Agricoltura Biologica (Organic Word Congress) – organizzato dall’IFOAM (International Federation of Organic Agriculture Movements), dall’Organic Farming Association of India e da un’ampia gamma di organizzazioni –  che si è svolto a Nuova Delhi,  in India.

Nel solo Scientific track (il settore dedicato alla ricerca), oltre 200 ricercatori, provenienti da diversi Paesi del Globo, hanno contribuito con più di 150 lavori scientifici tra presentazioni e poster.

Per il CREA hanno partecipato i ricercatori: Stefano Canali (CREA-Agricoltura e Ambiente),  Corrado Ciaccia (CREA-Agricoltura e Ambiente),  Alessandra Trinchera (CREA-Agricoltura e Ambiente), Giacomo Pirlo (CREA-Zootecnia ed Acquacoltura), Elena Testani (CREA-Agricoltura e Ambiente) e  Giancarlo Roccuzzo (CREA-Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura), che hanno presentato  i loro lavori.

Inoltre, Stefano Canali,  è stato eletto nell’Executive Board della società scientifica ISOFAR (International Society of Organic Agriculture Research) società che, a livello globale, raccoglie i ricercatori che si occupano di agricoltura biologica.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter