L’impegno del CREA per il miglioramento genetico della vite

Lo scorso 7 maggio, presso Palazzo Strozzi a Firenze, si è svolto l’incontro tecnico “Quale miglioramento genetico della vite per fronteggiare le emergenze climatiche e fitosanitarie in Toscana”, in cui il CREA Viticoltura ed Enologia, nell’ambito delle attività di sperimentazione, ha illustrato gli studi in atto nella valutazione agronomica e nella ricerca finalizzata all’ottenimento di produzioni a minore impatto ambientale. Nel corso dell’incontro sono state esposte proposte progettuali per l’eventuale individuazione di genotipi idonei alla coltivazione in Toscana e utili al rinnovamento del patrimonio viticolo regionale. In particolare, partendo dalla valutazione in ambienti diversi del germoplasma già esistente (vitigni autoctoni toscani e cloni) potrà essere avviato un nuovo progetto che prevede come sviluppo finale la disponibilità di nuovi genotipi ottenuti dal miglioramento genetico.

LEGGI L’ARTICOLO: CREA_Vitic e cambiam clim in Toscana

stampa@crea.gov.it

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter