Aggregatore Risorse

AREE PROTETTE TRA PROMOZIONE SOSTENIBILE DEL TERRITORIO E RICERCA: SIGLATO ACCORDO FRA IL CREA E LA RISERVA DELLA BIOSFERA UNESCO MONTE PEGLIA

Valorizzare gli ecosistemi attraverso modelli virtuosi e innovativi di gestione del territorio e di promozione delle attività produttive locali. Questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa fra il CREA e la Riserva della Biosfera Unesco Monte Peglia

Condividi
AREE PROTETTE TRA PROMOZIONE SOSTENIBILE DEL TERRITORIO E RICERCA: SIGLATO ACCORDO FRA IL CREA E LA RISERVA DELLA BIOSFERA UNESCO MONTE PEGLIA

Valorizzare gli ecosistemi attraverso modelli virtuosi e innovativi di gestione del territorio e di promozione delle attività produttive locali. Questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa fra il CREA e la Riserva della Biosfera Unesco Monte Peglia (Perugia), siglato dal Presidente del CREA, Prof. Carlo Gaudio e il Presidente della Riserva della Biosfera Unesco Monte Peglia, Avv. Francesco Paola.

Le attività che saranno implementate, in linea con le strategie di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici e all’insegna della sostenibilità, avranno importanti ricadute per lo sviluppo locale a livello economico, ambientale, culturale e sociale, e potranno fungere da “good practice” per altre aree protette, grazie alla diffusione su scala nazionale e internazionale attraverso la rete delle Riserve della Biosfera Unesco. Il protocollo, infatti, si prefigge di promuovere la ricerca e l'innovazione nei settori più strategici per il territorio, anche attraverso la possibile partecipazione delle strutture di ricerca pubbliche e private presenti all’interno della Riserva. Inoltre, per favorire il diretto coinvolgimento del mondo imprenditoriale nella progettazione e realizzazione dell'innovazione sarà messo a disposizione un ambiente per il trasferimento tecnologico dei risultati e le attività saranno integrate con un serbatoio-incubatore dedicato alla messa a sistema delle potenzialità di ricerca.

«La valorizzazione sostenibile e resiliente delle aree protette che passa anche attraverso la produttività e la competitività delle aziende locali, è l’aspetto fondamentale su cui si focalizza la collaborazione scientifica appena siglata con la Riserva della Biosfera Unesco Monte Peglia» afferma il Presidente del CREA Carlo Gaudio. «Una concreta opportunità a livello di territorio, incentrata su ricerca, sperimentazione e formazione, che mette a sistema aziende e ricerca, con un approccio multidisciplinare al tema della sostenibilità - conclude - In questo ambito il CREA può dare un contributo significativo».

“Sono molto grato al Presidente Carlo Gaudio” dichiara l’Avvocato Francesco Paola Presidente della Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia “Occorre, crediamo, aspirare nelle attuali transizioni climatiche le quali hanno così vari e rilevanti effetti - sulle biodiversità ma anche sulla salute umana e sulla stessa tenuta dei sistemi geopolitici -, a modelli di governance e a cooperazioni le quali contribuiscano a generare qualità delle analisi, diffusione di consapevolezze qualificate, ideazione e creazione di modelli sostenibili. L’aspirazione più forte che tutti insieme dobbiamo avere è di cooperare per attuare e rafforzare l’Accordo di Parigi, in tutti i settori, cooperare a sistemi avanzati di analisi, alla messa in comune di strategie scientifiche ma anche di sistemi di diplomazia climatica. La Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia ha stipulato in due anni undici protocolli di intesa con Centri di ricerca e Università, e mi sento e ci sentiamo molto orgogliosi delle sinergie con il CREA e del know how che con il Presidente Carlo Gaudio potremo generare insieme”.

 

Contatto stampa: Micaela Conterio 3358458589

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it