Aggregatore Risorse

La ricerca del CREA al BIOFACH 2020, il salone leader mondiale degli alimenti biologici

 Il CREA , con il suo centro Agricoltura e Ambiente, organizza il workshop internazionale intitolato “Why phosphonic acid residues in organic wine? The Italian BIOFOSF-WINE project”, per affrontare la questione dei fosfiti nel vino biologico 

Condividi

All'interno della cornice internazionale del BIOFACH, una vera piattaforma di networking per l’intero settore biologico,  con un’incomparabile varietà di prodotti biologici, innovazioni e nuove tendenze, il CREA , con il suo centro Agricoltura e Ambiente, organizza il workshop internazionale intitolato “Why phosphonic acid residues in organic wine? The Italian BIOFOSF-WINE project”, per affrontare la questione dei fosfiti nel vino biologico e nel biologico in generale. 

Il workshop, che si svolgerà il 13 febbraio a Norimberga, sarà l'occasione per presentare la problematica e gli obiettivi progettuali, insieme ai risultati finora ottenuti dai diversi partecipanti. 

All’evento parteciperanno i diversi attori coinvolti nel progetto, coordinato da Alessandra Trinchera, ricercatrice del CREA Agricoltura e Ambiente: la Fondazione E. Mach, Federbio, i Laboratori Vassanelli e l’Ufficio PQAI 1 “Agricoltura biologica” del MIPAAF.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: https://www.biofach.de/en/events/vortrag/why-phosphonic-acid-residues-in-organic-wine-the-italian-biofosf-wine-project/742122#top 

Per informazioni contattare:  

aa@crea.gov.it; alessandra.trinchera@crea.gov.it