Field Day al CREA: “Il Respiro della Terra - il turnover del carbonio e il ruolo dei sistemi colturali"

Il 17 aprile, in occasione delle celebrazioni della Giornata Mondiale della Terra, il CREA Agricoltura e Ambiente di Foggia organizza, in collaborazione con la Fondazione ITS Agroalimentare Puglia, il Field day “Il Respiro della Terra - il turnover del carbonio e il ruolo dei sistemi colturali". 

Per l'occasione il CREA Agricoltura e Ambiente apre i suoi laboratori (presso l’Azienda Sperimentale Podere 124 a Foggia) ai cittadini e agli studenti, in particolare della scuola superiore, che durante la giornata toccheranno con mano tutto ciò che è necessario per comprendere le relazioni tra agricoltura ed emissioni di gas serra (GreenHouse Gases, GHG) con un'attenzione speciale all’acqua e all’anidride carbonica, che rappresentano “il respiro della terra”. 

Per quanto riguarda l'acqua s'impone sempre più l'esigenza di ricorrere a una gestione sostenibile, basandosi su tecniche innovative, come l'applicazione di sistemi irrigui ad alta efficienza, come gli impianti di microirrigazione auto-compensanti a goccia, la determinazione accurata dello stato idrico del suolo e dei reali fabbisogni fisiologici della coltura. In tal senso il ricorso ai sensori consente il monitoraggio dello stato idrico del suolo e della pianta sempre più veloce, accurato, a basso costo e basato sul consiglio irriguo (quando e quanto irrigare), per migliorare l’efficienza dell’uso dell’acqua.

Le emissioni di gas serra provengono dall'intero processo agro-industriale e non solo da quello di trasformazione, ma anche dalla produzione del singolo prodotto, dal consumo del prodotto stesso, fino allo smaltimento degli scarti di produzione e post-consumo. Attraverso la metodologia Life Cycle Assessment, LCA, è possibile analizzare tutto il ciclo di vita del prodotto, individuando quali fasi del processo sono maggiormente impattanti, ed indicare strategie alternative per ridurre le emissioni di GHG.

 

GUARDA LA BROCHURE E LA LOCANDINA IN ALLEGATO

stampa@crea.gov.it

Scrolla all'inizio della pagina