IL CREA su "Il Giornale": l'impatto dei cambiamenti climatici sulle colture

Samanta Zelasco, ricercatrice del CREA Olivicoltura di Rende, intervistata dal quotidiano "Il Giornale", afferma che l'aumento delle temperature medie e il calo delle precipitazioni impattano la biologia fiorale e portano varietà come l'ulivo a insediarsi in areali finora non occupati perché trovano microclimi più favorevoli. Ma sottolinea che occorre comunque fare grande attenzione perché queste piante soffrono i ritorni del freddo.

LEGGI L'ARTICOLO IN ALLEGATO

stampa@crea.gov.it 

Scrolla all'inizio della pagina