Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Il CREA ricorda Vincenzo Sequino

Nel trigesimo della sua scomparsa il ricordo di un collega che era uno dei massimi esperti del sistema agroalimentare campano

Condividi

Giovedì 13 febbraio alle ore 18.00, presso la chiesa di Santa Sofia a Giugliano (Napoli) si ricorda Vincenzo Sequino, un caro collega del CREA, uno dei massimi esperti del sistema agroalimentare campano che ha diretto la sede di Napoli prima dell’Inea e poi del CREA Politiche e Bioeconomia per oltre 20 anni.

Come comunità abbiamo perso un grande lavoratore, un uomo che ha saputo far crescere la nostra struttura e le tante persone che hanno avuto il privilegio di lavorare con lui. Abbiamo perso anche un grande amico, un confidente, un anticipatore capace di guardare oltre il quotidiano.

Non potremo mai dimenticare il suo senso di responsabilità, con nottate passate a studiare e scrivere, la sua voglia di fare gruppo, il suo umorismo, e la sua elegante capacità di rendere leggere le giornate difficili.

A sua moglie Angela, alla sua amata figlia Maria Giulia e a tutta la sua famiglia va  la vicinanza e il caloroso abbraccio non solo del Centro Politiche e Bioeconomia, ma di tutto il CREA.