Aggregatore Risorse

null Al via (su piattaforma Microsoft Teams) il kick off meeting del progetto PON Water4AgriFood "Miglioramento delle produzioni agroalimentari mediterranee in condizioni di carenza di risorse idriche"

Al via (su piattaforma Microsoft Teams) il kick off meeting del progetto PON Water4AgriFood "Miglioramento delle produzioni agroalimentari mediterranee in condizioni di carenza di risorse idriche"

Sommare la conoscenza accademica e la competenza tecnologica dei privati per favorire la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale nella gestione dell’acqua dei sistemi colturali. L’obiettivo è di rendere sostenibile la filiera agricola mediterranea percorrendo due strade convergenti:  i) resilienza al riscaldamento globale; ii) efficienza nell’uso dell’acqua da parte dei sistemi colturali.

Condividi

Tipologia di evento: Convegno

Quando: mercoledì 11 novembre 2020 - ore: 09:30

Dove: Piattaforma Microsoft Teams

Il kick off meeting del prossimo 11 novembre ufficializza l’avvio del PON Water4AgriFood.

Il progetto dura trenta mesi. Il costo è di circa 10 milioni di euro a cui concorrono per il 50% le “agevolazioni” del MiUR e per l’altro 50% il cofinanziamento dei partner (enti di ricerca e imprese private). Il capofila di Water4AgriFood è il CREA. Partecipano al progetto PON l’Università di Catania, il Canale Emiliano Romagnolo e nove imprese private. Tutte le attività del progetto sono previste nelle “regioni meno sviluppate”.

Coordinato dal CREA, Centro Agricoltura e Ambiente, il PON Water4AgriFood è connotato dalla interdisciplinarietà. Le attività (di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale) vedono l’impegno di ricercatori di diversa estrazione disciplinare (agronomi, ingegneri, economisti) in sinergia con ricercatori e tecnici di imprese private, sia piccole che grandi.

Il focus del PON Water4AgriFood è il rapporto “acqua - filiera agroalimentare”. L’ipotesi di lavoro si basa sulla constatazione che l’acqua è il fattore limitante di tutta la filiera. E non solo per l’agricoltura del Sud. Pertanto, è necessario ridurre il rischio, mobilitando conoscenze mature per gestire l’acqua in agricoltura e distribuirla ai sistemi agro‐produttivi con soluzioni innovative.  Oggetto delle attività sperimentali e di ricerca industriale sono i sistemi colturali dell’ambiente mediterraneo. L’obiettivo finale del Progetto è la sostenibilità da raggiungere attraverso la resilienza al riscaldamento globale e attraverso l’efficienza di uso dell’acqua da parte dei sistemi colturali.

Cinque sono gli Obiettivi Realizzativi di Water4AgriFood:

  1. Gray water: linee di trattamento e di disinfezione innovative delle acque reflue e recupero di sottoprodotti;

  2. Green water: aggiornamento delle tecniche di aridocoltura per aumentare l'efficienza d'uso dell'acqua;

  3. Precision water: adattamento dei principi dell'irrigazione di precisione a risorse idriche limitate;

  4. Price water: politiche economiche per migliorare l'efficienza d'uso dell'acqua e salvaguardare le risorse idriche;

  5. Future water: analisi dei possibili scenari di gestione idrica in relazione ai cambiamenti climatici.

Per informazioni contattare:  

marcello.mastrorilli@crea.gov.it