Aggregatore Risorse

null Etichetta accessibile: arriva l'apprezzamento anche in Europa

Etichetta accessibile: arriva l'apprezzamento anche in Europa

L’eurodeputata Laura Ferrara nei giorni scorsi ha incontrato i referenti del CREA, Olivicoltura Frutticoltura e Agrumicoltura, e dell’Unione italiana dei ciechi ed ipovedenti di Cosenza per poter avviare un progetto di inclusione e di superamento delle barriere invisibili, che da Cosenza potrebbe coinvolgere tutti gli Stati dell’Unione europea

Condividi

L’eurodeputata Laura Ferrara nei giorni scorsi ha incontrato i referenti del CREA, Olivicoltura Frutticoltura e Agrumicoltura, e dell’Unione italiana dei ciechi ed ipovedenti di Cosenza per poter avviare un progetto di inclusione e di superamento delle barriere invisibili, che da Cosenza potrebbe coinvolgere tutti gli Stati dell’Unione europea. Intraprendere un percorso, che promuova a livello europeo l’etichetta accessibile, implica il libero accesso e la fruizione delle informazioni sulla composizione e sulle proprietà dell’olio d’oliva, necessarie per un consumo consapevole non solo in Italia. 

L’etichetta narrante è stata realizzata, grazie al linguaggio braille e alle moderne tecnologie,  dal CREA, con il suo centro di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, in collaborazione con l'Unione non vedenti e ipovedenti di Cosenza, la start up innovativa SISSPRre e l’azienda agricola Olitucci.

Per informazioni contattare:  

ofa@crea.gov.it