Briciole di pane

Aggregatore Risorse

IL CREA RISCOPRE LA CANAPA INDUSTRIALE

17 luglio, ore 15:00 CREA, Cerealicolture e Colture Industriali Corso Savoia, 190, Acireale (CT)

Condividi

Sostenibilità ambientale, produttività e redditività delle aziende coinvolte e nuove possibilità di sviluppo per il territorio: questi i temi su cui sarà focalizzato l’incontro La canapa in Sicilia: stato dell’arte e prospettive, organizzato dal CREA – Cerealicoltura e Colture Industriali, che si svolgerà il 17 luglio a partire dalle ore 15:00 presso la sede di Acireale (CT) del CREA, Corso Savoia, 190.

Un appuntamento per evidenziare le iniziative di ricerca e sperimentazione condotte negli ultimi 25 anni dal CREA, per recuperare e rilanciare la filiera della canapa industriale in Sicilia, individuando varietà e percorsi agronomici compatibili con gli ambienti di coltivazione caldo-aridi siciliani e valorizzando anche i sottoprodotti e gli scarti delle lavorazioni in un’ottica di economia circolare.

Per illustrare l’attività svolta saranno presentati i casi studio di 2 aziende siciliane, che hanno recentemente iniziato a produrre e a lavorare la canapa, realizzando, soprattutto, olio e farina, attualmente venduti in mercati di nicchia. Tali aziende sono state studiate, prima e dopo l’introduzione della canapa, valutandone le performance, in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale, grazie sull’utilizzo di un nuovo set di indicatori, sensibili agli effetti della diversificazione dei sistemi agricoli, sviluppati nell’ambito del Progetto di ricerca H2020 DiverImpacts, finalizzato, da una parte, a sostenere la redditività delle aziende agricole e dall’altra a salvaguardare la biodiversità dei sistemi vegetali e la fertilità del suolo, attraverso la diversificazione colturale.

La canapa, in particolare, essendo un mercato in crescita, offre grandi prospettive. Infatti, secondo le prime ricerche, in tutta la regione, potrebbero arrivare a 200 mila i potenziali consumatori di prodotti alimentari a base di canapa, per un valore di mercato di circa 2 milioni di euro.

Contatto stampa Micaela Conterio 3358458589

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it