Aggregatore Risorse

Gli effetti dirompenti dei cambiamenti climatici sulla produzione di vino

Antonella Bosso, dirigente tecnologa e responsabile della sede di Asti del CREA Viticoltura ed Enologia, intervistata da "Repubblica", che cita il suo articolo nell'ultimo numero della rivista CREA Futuro, dichiara che il caldo anomalo rende i vini meno aromatici, più alcolici, più propensi all'invecchiamento e spiega che possibili rimedi sono anticipare la vendemmia e ricorrere all'editing genomico. 

Condividi
Gli effetti dirompenti dei cambiamenti climatici sulla produzione di vino

LEGGI L'ARTICOLO IN ALLEGATO 

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it