Aggregatore Risorse

Grano, una filiera tutta italiana?

Luigi Cattivelli, Direttore del CREA Genomica e Bioinformatica interviene nel talk show di Agrilinea, andato in onda lo scorso 17 luglio

Condividi

Luigi Cattivelli, Direttore del CREA Genomica e Bioinformatica interviene nel talk show di Agrilinea, andato in onda lo scorso 17 luglio.

Nella prima parte, a partire dal minuto 21:00 il Direttore si sofferma sugli impatti del cambiamenti climatici sulla nostra agricoltura, sulle trasformazione che questi impongono alla nostra agricoltura in termini di cosa coltiviamo e di come lo coltiviamo. E 'impensabile continuare a coltivare oggi con le stessi tecniche, tecnologie e protocolli colturali di 20-30 anni fa.

Nella seconda parte, a partire dal minuto 25:54, Luigi Cattivelli sottolinea l'importanza della genetica perché senza di essa non ci sarebbe l'agricoltura. Questo significa che le varietà hanno bisogno di essere aggiornate, modificate per potersi adattare all'ambiente: non è logico pensare che le varietà di ieri sia ottimali per il clima di domani. Per quete ragioni è importante investire nella genetica e nella genomica, che sono in grado di cambiare le piante, cambiare il modo in cui le piante si adattano e, di conseguenza, gli elementi produttivi e le rese. 

Nella quinta parte, infine, a partire dal minuto 21:40 sottolinea l'importanza della ricerca pubblica nel perseguire gli obiettivi stabiliti dagli stakeholders e dalla società, in primis italiana.   

Guarda il video

https://www.agrilinea.tv/view.php?id=534#episode-0

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it