Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Progetto BIOMASS HUB “BIOMetAno per una Società Sostenibile: sviluppo di un Laboratorio Italiano di Circular Economy dal biometano” (POR Lombardia)

Il CREA partecipa, con i Centri di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari e Zootecnia e Acquacoltura alla realizzazione del progetto “BIOMetAno per una Società Sostenibile: sviluppo di un Laboratorio Italiano di Circular Economy dal biometano”.

Condividi

Il progetto mira alla promozione di un modello per la valorizzazione del rifiuto organico attraverso la produzione e gestione efficiente di energia elettrica, biometano e fertilizzanti in un’ottica di economia circolare e della chiusura del riciclo dei rifiuti (zero waste).

Obiettivi:

Dare concretezza al concetto di circular economy nei settori:

1. Energia. i. Ottimizzazione del processo di upgrading del biogas a bioemetano, ii. tecnologie innovative per il recupero del metano nell’off-gas; iii sperimentazione di celle a combustibile per la co-produzione di energia elettrica (da immettere in rete o per uso interno) e termica (quest’ultima valorizzabile nel digestore); iv. sperimentazione di catalizzatori nanostrutturati per la combustione a bassa temperatura del gas residuo dal processo di upgrading, v. produzione di idrogeno (power to gas).

2. Chimica verde ed economia circolare con chiusura del ciclo dei rifiuti, i.e. zero waste. Produzione di fertilizzanti rinnovabili dai residui dell’impianto di produzione del biometano (digestato del biometano).

3. Policy e valutazioni economico-ambientali e sociali. Policy: i. Analisi costi-benefici per diversi scenari di produzione e uso del biometano e energia derivata (Piano regionale per la produzione e l’utilizzo di biometano e energia).

4. Distribuzione di fertilizzanti rinnovabili da reflui (fanghi biologici di depurazione) palabili e valutazione agronomica. mediante i) Attrezzature basate su dispositivi di distribuzione centrifughi (rotori) di reflui palabili t.q. dotate di sistema ISOBUS, sistema di pesatura (da fermo), determinazione area di lavoro. ii) Attrezzature basate su iniettori tubolari a coclea flessibile. ii) Attrezzature centrifughe di reflui pellettati. Integrazione della gestione dei fertilizzanti rinnovabili in una piattaforma informatica di gestione aziendale della fertilizzazione.

5. Valutazione dei parametri di stress fisiologico e di qualità delle colture per la valutazione dell’effetto dei fertilizzanti rinnovabili.

6. Implementazione della rete digitale.

Il CREA partecipa, con i Centri di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari (sedi di Milano e Treviglio; co-responsabili Tiziana M.P. Cattaneo e Carlo Bisaglia) e Zootecnia e Acquacoltura (sedi di Lodi; responsabile Giovanni Cabassi) alla realizzazione degli obiettivi 4, 5 e 6.

Documenti allegati

Per informazioni contattare:  

tiziana.cattaneo@crea.gov.it