Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Anche il CREA nel progetto “SAMOTHRACE “, che ha superato la prima fase di selezione

Il progetto dedicato all'Ecosistema dell'Innovazione in Sicilia, sostenuto con i fondi del PNRR, avvierà un imponente programma regionale di trasferimento di tecnologie e conoscenze dal mondo della ricerca a quello produttivo

Condividi
Anche il CREA nel progetto “SAMOTHRACE “, che ha superato la prima fase di selezione

Energia, ambiente, agricoltura intelligente e di precisione, mobilità intelligente, salute e patrimonio culturale, sono i settori al “centro” della proposta progettuale “SAMOTHRACE - SiciliAn MicronanOTecH Research And Innovation CEnter” promossa dall’Università di Catania, ente capofila del partenariato, di cui il CREA è partner importante. La proposta progettuale ha superato la prima fase di selezione da parte del ministero dell’Università e della Ricerca nell'ambito del quadro di attuazione del PNRR.

L’imponente programma regionale di trasferimento di tecnologie e conoscenza dal mondo della ricerca a quello produttivo mira proprio alla vocazione consolidata del territorio siciliano nell'area della microelettronica e delle micro e nano tecnologie con l’obiettivo di elevarlo ad un livello più alto e diffuso al fine di avere un impatto significativo e tangibile sullo scenario industriale dell'isola e sull'intera società.

Presentato dall’Università di Catania, in qualità di soggetto proponente, il partenariato coinvolge e mette a sistema le competenze anche di tutti gli altri atenei della Regione, degli istituti e centri di ricerca siciliani e italiani e di aziende leader nel settore della microelettronica, di piccole e medie imprese con sede in Sicilia e non solo.La proposta di Ecosistema dell’innovazione SAMOTHRACE ha ricevuto l’endorsement della Regione Siciliana quale azione di interesse strategico nell’ambito della sinergia tra le università e la Regione Siciliana.

Per informazioni contattare:  

gabriella.lofeudo@crea.gov.it