Aggregatore Risorse

CREA: la nota dei direttori di centro e la dichiarazione del Ministro Centinaio

In merito a quanto accaduto negli ultimi giorni, i direttori dei 12 Centri di Ricerca del CREA hanno scritto ieri al Ministro Centinaio per manifestare la loro preoccupazione. Stamattina la sua risposta pubblica.

Condividi

In relazione a quanto sta accadendo al CREA, i Direttori dei dodici Centri di ricerca dell'Ente, hanno scritto ieri al Ministro vigilante Gian Marco Centinaio per esprimere la loro preoccupazione riguardo al processo di riorganizzazione edi  rilancio in corso, nonchè all'impatto sulle attività di ricerca e  di servizio attualmente in corso, a fronte di importanti e improcrastinabili impegni nazionali e internazionali (in allegato il testo integrale della lettera).

La risposta non si è fatta attendere. Stamattina, infatti, a margine di una conferenza stampa al Senato, il ministro delle politiche agricole Gian Marco Centinaio, ha voluto ribadire pubblicamente il suo sostegno:  "Le vicende giudiziarie del Crea ci hanno lasciati molto sorpresi. Nelle prossime ore faremo il punto sulla situazione. Tuttavia, ricerca e programmi vanno avanti. Nell'ente ci sono migliaia di persone che fanno un  lavoro di ricerca prezioso per l'agricoltura e il settore alimentare".  In particolare - ha precisato il ministro - "valuteremo se commissariare il Crea; stiamo valutando tutte le soluzioni".

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it