Home - Agricoltura e Ambiente

Menù di navigazione

Agricoltura e Ambiente

Agricoltura e Ambiente

Agricoltura e Ambiente

Agricoltura e Ambiente

Il Centro svolge studi e ricerche per la caratterizzazione, gestione sostenibile e modellazione spazio-temporale degli ecosistemi agrari e forestali attraverso un approccio inter e multidisciplinare.

Titolo notizie

Applicazioni nidificate

Aggregatore Risorse

Corso di aggiornamento in analisi sensoriale del miele a Trento

Giornata di aggiornamento rivolta agli iscritti all'Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

Giornata mondiale del suolo: il CREA inaugura la prima pedoteca in Italia

«La Pedoteca Nazionale che oggi inauguriamo ha pochi eguali al mondo: in Europa ne esistono altre 4, ma quella del CREA può vantare il massimo quantitativo di campioni conservati. Ad oggi sono custoditi 32.612 campioni di suolo provenienti da tutta Italia, ma questo numero è in continua crescita, grazie ai progetti dei ricercatori del CREA e degli altri Enti di Ricerca che con essi collaborano. A questi campioni se ne possono aggiungere un altro migliaio, provenienti da uno dei primi studi del suolo, condotto tra gli anni ‘30 e i primi anni ‘50 del secolo scorso. Insomma, un patrimonio scientifico unico nel suo genere, che potrà dare importanti risposte sulla gestione agronomica della seconda metà del 900 e che attirerà numerosi qualificati ricercatori italiani e stranieri.» Così il presidente del CREA Carlo Gaudio alla cerimonia di inaugurazione della pedoteca del CREA, svoltasi oggi 6 dicembre presso la sua azienda sperimentale di Fagna (Firenze), in occasione della Giornata Mondiale del suolo 2022, che si celebra nella settimana del 5 dicembre.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

Il verde urbano non è un costo ma un investimento per la salute

"Città più alberate e più verdi, possono aiutarci a fronteggiare e vincere le massime sfide del nostro tempo: dall'inquinamento al cambiamento climatico, per la difesa globale della salute della persona e del pianeta". Così il Presidente CREA, Carlo Gaudio, nel corso del convegno organizzato in collaborazione con Assoverde e Confagricoltura per la presentazione del Libro Bianco del Verde 2022-23.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Titolo Eventi

Aggregatore Risorse

Non ci sono eventi in programma

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Direttore del Centro

Giuseppe Corti

Direttore

ORCID: 0000-0001-6677-9326
phone
+39 3477897667
giuseppe_corti

Aggregatore Risorse

Piano Triennale della Ricerca 2018-2020

bookmark

Piano Triennale della Ricerca 2018-2020

Il Piano triennale di attività del CREA contiene la visione strategica decennale e la pianificazione operativa sia dell’Ente in generale sia dei singoli Centri di Ricerca in particolare e viene aggiornato annualmente.

E’ elaborato dal Consiglio Scientifico, adottato dal Consiglio di Amministrazione ed approvato dal Ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo.

Scopri il Piano Triennale del CREA

SCOPRI IL PIANO TRIENNALE PER QUESTO CENTRO  arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

Stiamo lavorando con

La storia del centro definitivo AA

AGRICOLTURA E AMBIENTE

La storia del centro

Il Centro di Ricerca Agricoltura e Ambiente nasce formalmente nel giugno 2017, a seguito della riorganizzazione del CREA (già C.R.A), dall'accorpamento dei Centri e Unità di ricerca CREA di Roma, Bari, Firenze e Bologna di seguito specificati.

La sede amministrativa del CREA-AA è a Roma, in via della Navicella, già sede del Centro di ricerca per lo studio delle relazioni tra pianta e suolo (CREA-RPS) e dell’Unità di ricerca per la climatologia e la meteorologia applicate all'agricoltura (CREA-CMA), trasferita dalla sua sede storica di via del Caravita; l’accorpamento ha coinvolto anche il personale di ricerca proveniente dall'ex INEA che opera su tematiche analoghe e coerenti con la mission del Centro.

Per quanto riguarda la sede di Firenze, il Centro di ricerca per l’agrobiologia e la pedologia (CREA-ABP) è stato trasferito dalla sede di Piazza Massimo D’Azeglio alla sede di Cascine del Riccio, integrandosi amministrativamente con il nucleo di zoologia agraria e forestale che afferisce al Centro di Ricerca di Difesa e Certificazione, pur mantenendo l’afferenza scientifica al CREA-AA.

Al medesimo Centro di Ricerca afferiscono l’Unità di ricerca di apicoltura e bachicoltura (CREA-API) e il personale che nel Centro di ricerca per le colture industriali (CREA-CIN) di Bologna si occupa di modellistica.

Il CREA-AA ha anche inglobato l’Unità di ricerca per i sistemi colturali degli ambienti caldo umidi (CREA-SCA), con sede a Bari.

 

 

Fonte: Fondo fotografico della Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura Mipaaf (album 85 stampa 51)