CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria

Hero home page

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Siamo il più importante Ente italiano di ricerca sull’agroalimentare. Ogni giorno mettiamo in campo tutte le forze per accrescere la produttività e la competitività del comparto e per garantire la massima tutela del nostro territorio.

12

CENTRI DI RICERCA

1520

RICERCATORI E TECNICI

460

PROGETTI DI RICERCA IN CORSO (AL 1 NOVEMBRE 2021)

66

AZIENDE AGRICOLE SPERIMENTALI

Box Dedicato A HomePage

Aggregatore Risorse

In primo piano

Siglato accordo CREA, ASI, Coldiretti e Unaprol: l’olio d'oliva entra nella dieta degli astronauti

Siglato accordo CREA, ASI, Coldiretti e Unaprol: l’olio d'oliva entra nella dieta degli astronauti

Accordo lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell'Ulivo

Leggi la rassegna

Aggregatore Risorse

Poultry living lab

Il prossimo 2 dicembre, si svolgerà l'inaugurazione del Dispositivo Sperimentale di Lunga Durata "Poultry living lab" presso la sede di Monterotondo ...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Disponibili online gli atti del "Bilancio fitosanitario viticolo 2021"

I riassunti degli interventi dei relatori del "Bilancio fitosanitario viticolo 2021" sono disponibili online. Il CREA Centro di Ricerca Viticoltura e...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Al via il primo meeting del progetto LENSES nell’area pilota di Tarquinia

LENSES, il progetto coordinato dal CREA, ha avviato le sue attività in collaborazione con i Partners internazionali

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

Da uno studio CREA il supporto digitale alla lotta biologica dei patogeni delle insalatine

Tracciato con sensori ottici il biocontrollo degli antagonisti naturali a protezione degli ortaggi di IV gamma.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Olio extravergine d'oliva nello spazio: accordo CREA, ASI, Coldiretti e Unaprol per valorizzare un patrimonio nazionale, lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell’Ulivo

L’olivicoltura ha bisogno di ricerca e innovazione: il CREA sta investendo fortemente per fornire soluzioni che rendano sempre più competitivo e apprezzato l’olio extravergine di oliva italiano. L’Accordo tra CREA, ASI, Coldiretti e Unaprol è scientificamente molto importante per verificare la conservabilità e la gradevolezza dell’olio extravergine d’oliva in determinate condizioni e per confermare le straordinarie proprietà organolettiche dell’olio stesso. Il progetto verrà seguito dal Centro CREA Olivicoltura Frutticoltura e Agrumicoltura, sede di Rende, in Calabria, che già si è distinto per il recentissimo completamento della mappatura genomica del cultivar Leccino” così Stefano Vaccari, Direttore Generale del CREA, in occasione della sigla dell'accordo con ASI, Coldiretti e Unaprol, promosso per la Giornata Mondiale dell’Ulivo

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

CreaCalendar

Aggregatore Risorse

Da uno studio CREA il supporto digitale alla lotta biologica ai patogeni dell'insalata

Rucola, lattughino e spinacino in busta pronti al consumo saranno sempre più sani e sicuri e avranno rese più alte, grazie ad un progetto di controllo biologico che utilizza i nemici naturali delle malattie patogene, evitando fungicidi di sintesi dannosi per l'ambiente. Lo ha sviluppato un team di ricercatori del CREA Orticoltura e Florovivaismo nell'ambito del progetto AgriDigit-Agrofiliere, che ha condotto le sperimentazioni su un totale di 2700 piante.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Le cover crop a tutela della biodiversità e per incrementare la fertilità dei terreni

Mariangela Diacono, ricercatrice del CREA Agricoltura e Ambiente, intervistata da “Agronotizie”, parla delle cover crop, le colture di copertura dei terreni, destinate a incrementare la biodiversità, per consentire autoregolazione e sostenibilità degli agroecosistemi.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Carta Europea dei Ricercatori

Carta Europea dei Ricercatori

La Carta Europea per i Ricercatori è un insieme di principi generali e requisiti che riguardano i ruoli, le responsabilità e le prerogative dei ricercatori e dei loro datori di lavoro o degli Enti finanziatori della ricerca.

LEGGI DI PIU'  arrow_right_alt
Carta Europea dei Ricercatori

I nostri partner