Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Ciclo di seminari “Sostenibilità delle Politiche per le Risorse Idriche in agricoltura”

Il ciclo di seminari di quattro giornate 4 giornate (10/05/2024 - 17/05/2024 – 24/05/2024 – 31/05/2024) intende approfondire le principali scelte strategiche del nostro Paese, nel contesto della condizionalità e sostenibilità sociale, del Piano strategico della PAC (PSP) e degli obiettivi dell’Agenda 2030, con particolare riferimento alle misure per l’uso efficiente e sostenibile delle risorse idriche e l’approccio utilizzato per il finanziamento delle infrastrutture irrigue collettive.

Condividi
Ciclo di seminari “Sostenibilità delle Politiche per le Risorse Idriche in agricoltura”

Tipologia di evento: Workshop

Quando: venerdì 10 maggio 2024 - venerdì 31 maggio 2024 - ore: 17:00

Dove: Dip. Agricoltura, Alimentazione e Ambiente - Università degli Studi di Catania via S. Sofia, 100 - 95123 Catania

Prima giornata seminariale: PSP 2023- 2027 e risorsa acqua – Governance,  Obiettivi, Strumenti.

Seconda giornata seminariale: Governance dell’acqua, Direttiva Quadro Acque e investimenti irrigui.

Terza giornata seminariale: Condizionalità e sostenibilità sociale nella Politica Agricola Comune (PAC).

Quarta giornata seminariale: Raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità dell'Agenda 2030 per l’acqua e le risorse irrigue: aspetti di economia circolare.

L'attività è coordinata dal CREA-Politiche e Bioeconomia nell'ambito dei Progetti ACOPOA “Accordo di Cooperazione tra MASAF e CREA per l’attuazione del POA (ora PSC)” e AC PSRN “Accordo di Cooperazione per il PSRN 2014-2020”, “Proroga ed integrazione dell’Accordo di cooperazione per la realizzazione delle attività di base del programma Rete Rurale Nazionale 2014-2020”.

Il complesso delle attuali politiche in materia di acque a livello dell’UE affronta la maggior parte degli aspetti pertinenti che hanno un impatto sull’uso e sull’efficienza della risorsa.

La Direttiva quadro sulle acque rappresenta uno strumento politico generale che continua a guidare i progressi ottenuti sino ad oggi in tutta l’Unione Europea.

Una migliore esecuzione e attuazione dell’intero quadro normativo è ancora oggi fondamentale per ridurre gli impatti negativi sulle acque, compresi quelli derivanti dalle attività agricole e dalla crisi climatica.

Pertanto, le priorità in materia di acque delineate a livello unionale devono essere maggiormente integrate e adeguatamente attuate nelle politiche settoriali a livello dell’UE, nazionale e regionale, attraverso approcci complementari per il raggiungimento degli obiettivi di risparmio idrico e di un uso più efficiente dell’acqua in agricoltura, nel rispetto delle diverse declinazioni della sostenibilità.

L'iniziativa gode del patrocinio di SIDEA (Società Italiana di Economia Agraria), AIEAA (Associazione Italiana di Economia Agraria e Applicata), SIEA (Società italiana di Economia Agro-Alimentare, Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Catania e dell’Università di Catania – Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente.

Per informazioni contattare:  

at_acqua@crea.gov.it; manal.hamam@crea.gov.it