CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria

Hero home page

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Siamo il più importante Ente italiano di ricerca sull’agroalimentare. Ogni giorno mettiamo in campo tutte le forze per accrescere la produttività e la competitività del comparto e per garantire la massima tutela del nostro territorio.

12

CENTRI DI RICERCA

1520

RICERCATORI E TECNICI

400

PROGETTI DI RICERCA IN CORSO (AL 1 GENNAIO 2022)

66

AZIENDE AGRICOLE SPERIMENTALI

Box Dedicato A HomePage

Aggregatore Risorse

In primo piano

Ricerca sul vino, il Direttore Generale CREA, Stefano Vaccari:

Ricerca sul vino, il Direttore Generale CREA, Stefano Vaccari: "E' urgente avere la possibilità di sperimentare le TEA in campo"

Il Direttore Generale del CREA, Stefano Vaccari, intervenuto nel corso del webinar “Nuovi modelli di viticoltura alla luce delle moderne tecnologie genetiche e delle politiche europee”, organizzato da Alleanza Cooperative, ha dichiarato che è necessario poter sperimentare in campo le nuove varietà vitivinicole resistenti ai cambiamenti climatici, ottenute con le TEA e, se il Parlamento approverà la proposta di legge a cui il CREA ha lavorato, basteranno due mesi per ricevere le autorizzazioni e i certificati, anticipando la Ue. Oggi, infatti, gli elementi ricavati con il genome editing  hanno la stessa legislazione degli Ogm ed è vietato fare in ricerca in campo.

Aggregatore Risorse

Al via il corso gratuito “Pratiche innovative in gelsibachicoltura”

Da lunedì 24 gennaio a giovedì 24 febbraio 2022, tutti i giovedì e i lunedì. Dedicato agli imprenditori agricoli del Veneto e realizzato nell’am...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Corso di formazione su coltivazione biologica del pomodoro e definizione di strategie di difesa utilizzando varietà resistenti

il “Corso di formazione su coltivazione biologica del pomodoro e definizione di strategie di difesa utilizzando varietà resistenti”, organizzato in c...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Al via le iscrizioni alla Seconda Edizione del Corso di Formazione "CREAre consapevolezza per una alimentazione sana e sostenibile"

Dopo il successo della Prima edizione, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) – Centro di Ricerca Alimen...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

AGROALIMENTARE, III TRIMESTRE 2021: BUONA LA PERFORMANCE DEL PRIMARIO: +2,6% PIL, +2,2% CONSUMI, +1,6% INVESTIMENTI, IN CRESCITA ANCHE IMPORT ED EXPORT

On line ultimo bollettino CREAgritrend, l’aggiornamento periodico del CREA Politiche e Bioeconomia

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

ANNUARIO CREA: anche nell’anno del COVID l’agro-alimentare italiano si conferma settore chiave dell’economia

Presentato dal Presidente del CREA Prof. Carlo Gaudio l’ultima edizione dell’Annuario dell’agricoltura italiana a cura del Centro Politica e Bioeconomia.

Alla presenza del Capo di Gabinetto del Mipaaf Francesco Fortuna, del  Presidente Commissione Agricoltura della Camera Filippo Gallinella

LINK: Presentazione Annuario dell'agricoltura italiana 2020 - YouTube

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

CreaCalendar

Aggregatore Risorse

Il CREA su Rai Tre: eliminare la data di scadenza perentoria in etichetta è un rischio per la sicurezza alimentare

Laura Rossi e Chiara Devirgiliis, ricercatrici del CREA Alimenti e Nutrizione, intervistate nel corso dell'ultima puntata del programma "Mi Manda Rai Tre", hanno dichiarato che la proposta di eliminare la data di scadenza perentoria sulle etichette di alcuni alimenti freschi come la pasta, il latte, le uova e le insalate in buste, è molto azzardato e può essere rischioso per la sicurezza alimentare. La proposta è venuta dal Governo inglese e in seguito anche la Commissione europea ha aperto una consultazione pubblica sul tema. 

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Ricerca sul vino, il Direttore Generale CREA, Stefano Vaccari: "E' urgente avere la possibilità di sperimentare le TEA in campo"

Il Direttore Generale del CREA, Stefano Vaccari, intervenuto nel corso del webinar “Nuovi modelli di viticoltura alla luce delle moderne tecnologie genetiche e delle politiche europee”, organizzato da Alleanza Cooperative, ha dichiarato che è necessario poter sperimentare in campo le nuove varietà vitivinicole resistenti ai cambiamenti climatici, ottenute con le TEA e, se il Parlamento approverà la proposta di legge a cui il CREA ha lavorato, basteranno due mesi per ricevere le autorizzazioni e i certificati, anticipando la Ue. Oggi, infatti, gli elementi ricavati con il genome editing  hanno la stessa legislazione degli Ogm ed è vietato fare in ricerca in campo.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Carta Europea dei Ricercatori

Carta Europea dei Ricercatori

La Carta Europea per i Ricercatori è un insieme di principi generali e requisiti che riguardano i ruoli, le responsabilità e le prerogative dei ricercatori e dei loro datori di lavoro o degli Enti finanziatori della ricerca.

LEGGI DI PIU'  arrow_right_alt
Carta Europea dei Ricercatori

I nostri partner