CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria

Hero home page

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Abbiamo il gusto dell’innovazione

Siamo il più importante Ente italiano di ricerca sull’agroalimentare. Ogni giorno mettiamo in campo tutte le forze per accrescere la produttività e la competitività del comparto e per garantire la massima tutela del nostro territorio.

12

CENTRI DI RICERCA

1520

RICERCATORI E TECNICI

428

PROGETTI DI RICERCA IN CORSO (AL 1 GIUGNO 2021)

66

AZIENDE AGRICOLE SPERIMENTALI

Box Dedicato A HomePage

Aggregatore Risorse

In primo piano

CREA REPORT: ON LINE PER LA PRIMA VOLTA I RISULTATI DELLA RICERCA 2020

CREA REPORT: ON LINE PER LA PRIMA VOLTA I RISULTATI DELLA RICERCA 2020

Tutto sulle 799 ricerche in corso, i prodotti interessati, le strutture e i ricercatori coinvolti

Aggregatore Risorse

Semina del frumento: guida manuale o semi automatica?

Ne parla Antonio Scarfone, ricercatore del CREA Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari ad AgroNotizie

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Webinar Series DIVERFARMING: quinto e ultimo appuntamento

Si è svolta l’ultima giornata della Webinar-Series DIVERFARMING organizzata dal CREA: Promuovere la diversificazione colturale attraverso le politich...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

FORMATORE AGRICOLO AMBIENTALE - UN NUOVO PROFESSIONISTA IN AGRICOLTURA

Formatore Agricolo Ambientale (FAA): è questa la nuova figura professionale attesa dal Corso di Perfezionamento post Laurea Magistrale, che sarà pres...
LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Aggregatore Risorse

Commercio con l’estero: l’agroalimentare italiano tiene. Nel 2020 segno positivo per la bilancia agroalimentare con +2,6 miliardi di euro

On line il Rapporto CREA Politiche e Bioeconomia, con un focus sugli scambi regionali

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

MAIS E CLIMATE CHANGE: AL VIA PROGETTO DI RICERCA PER UNA MAGGIORE TOLLERANZA DELLA COLTURA

Il progetto DROMAMED nasce da collaborazione tra il CREA, l’Università di Bologna e dieci gruppi di ricerca internazionali, con il sostegno di AMI e Copagri.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

CreaCalendar

Aggregatore Risorse

Mais più resistente ai cambiamenti climatici: il CREA protagonista del progetto DROMAMED

Rendere il mais più resistente agli effetti del cambiamento climatico, studiando il germoplasma, ossia il corredo genetico delle coltivazioni presenti nel bacino mediterraneo. E' l'obiettivo di Dromamed, il progetto di ricerca appena avviato che nasce dalla collaborazione tra il CREA Cerealicoltura e Colture Industriali, l'Università di Bologna e dieci gruppi di ricerca internazionali, con il sostegno dell'Ami, Associazione Italiana Maiscoltori e della Copagri. 

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

CREA, i risultati della ricerca agroalimentare per la prima volta on line

E' on line la pubblicazione che fotografia per la prima volta il lavoro svolto dal CREA, 799 progetti e 634 pubblicazioni, curate dai suoi 2.200 lavoratori, tra ricercatori, tecnici e ammnistrativi. Pensata per una facile consultazione, la pubblicazione è disponibile sul sito del CREA in italiano e inglese e a breve anche in cinese.

LEGGI DI PIU' arrow_right_alt

Carta Europea dei Ricercatori

Carta Europea dei Ricercatori

La Carta Europea per i Ricercatori è un insieme di principi generali e requisiti che riguardano i ruoli, le responsabilità e le prerogative dei ricercatori e dei loro datori di lavoro o degli Enti finanziatori della ricerca.

LEGGI DI PIU'  arrow_right_alt
Carta Europea dei Ricercatori

I nostri partner