Aggregatore Risorse

Inclusione sociale: l'etichetta accessibile Crea incassa il plauso della Commissione Europea

L'impegno dell'eurodeputata Laura Ferrara (M5S) per un'informazione nutrizionale più accessibile

Condividi

Il CREA, con il suo centro di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, ha realizzato, in collaborazione con l'Unione non vedenti e ipovedenti di Cosenza, Sisspre s.r.l. e l’azienda agricola Oli Tucci, l'etichetta accessibile dell’olio d’oliva per dare anche a chi non vede, cioè a oltre 1.500.000 italiani, la possibilità di scegliere consapevolmente cosa mettere in tavola. Si tratta di un’etichetta narrante che utilizza il linguaggio braille e le moderne tecnologie.  

L'importanza e la rilevanza di tale progetto di inclusione sociale, di pari opportunità e di educazione alimentare è stata colta dalla Commissione Europea, che nella comunicazione inviata al Parlamento Europeo si impegna ad esaminare nuove modalità per fornire informazioni ai consumatori tramite altri canali, compresi quelli digitali, per migliorare l'accessibilità delle informazioni alimentari, in particolare per le persone con disabilità visive. Tale iniziativa è stata promossa dall’eurodeputata Laura Ferrara (M5S), che in una nota si è dichiarata profondamente soddisfatta nell'apprendere che «la Commissione europea ha accolto le nostre richieste sulla necessità di migliorare l’accesso alle informazioni sui prodotti alimentari da parte dei non vedenti e ipovedenti». Si tratta ha concluso di «un importante passo in avanti per il quale ringrazio le realtà calabresi Crea e Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cosenza, che attraverso il loro innovativo progetto di “etichetta accessibile” mi hanno da subito coinvolta affinché diventasse uno strumento europeo di equità per l’accesso alle informazioni a tutti. L’Europa non può rimanere indietro sul tema delle pari opportunità e continueremo a lavorare affinché vengano garantite e tutelate». 

 

per maggiori informazioni sull'etichetta accessibile

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it