Aggregatore Risorse

Le olive dell'Alto Jonio eccellenza calabrese. Il CREA su Il Quotidiano del Sud

Il gruppo di lavoro del CREA, Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari sulle olive da tavola, ha effettuato delle ricerche su due cultivar tipiche del territorio calabrese  adibite al consumo come olive da tavola dopo fermentazione naturale.

Condividi

Il gruppo di lavoro del CREA, Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari sulle olive da tavola, coordinato dalla dott.ssa Barbara Lanza, nell’ambito dei progetti denominati “INFOLIVA” e “DEAOLIVA” ha effettuato delle ricerche su due cultivar tipiche del territorio calabrese, la Carolea e la Leucocarpa, adibite al consumo come olive da tavola dopo fermentazione naturale.
La peculiarità della ricerca sta nel fatto che sono state messe a confronto le fermentazioni utilizzando nelle diverse salamoie due tipi di sale differenti: sale iodato commerciale (come controllo)  e sale marino di Trapani IGP. Nell'articolo è evidenziato il ruolo del CREA Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari, in collaborazione all’azienda locale produttrice di olive da tavola (Francesco Gabriele di Vallapiana – CS), come importanti attori nella valorizzazione delle eccellenze alimentari calabresi.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Foods https://www.mdpi.com/2304-8158/9/3/301/xml

 

L'articolo è stato pubblicato il 5 settembre

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it