Menù di navigazione

Bandi nazionali dai Ministeri

Bandi nazionali dai Ministeri

Bandi nazionali - Ministero degli Esteri

Nell'ambito dell’Accordo di Cooperazione industriale, scientifica e tecnologica fra Italia e Israele, firmato a Bologna il 13 giugno 2000 e ratificato con Legge n. 154 dell’11 luglio 2002, è prevista l’organizzazione congiunta di eventi bilaterali su tematiche scientifiche, tecnologiche e industriali, finalizzati alla valorizzazione, divulgazione e trasferimento dei risultati della ricerca, nonché a fornire ulteriore stimolo alla collaborazione bilaterale tra i due Paesi. Tali eventi, che comprendono workshop, seminari e convegni con relatori di entrambi i Paesi, e non prevedono costi di iscrizione, vengono finanziati congiuntamente dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e dal Ministero della Scienza e della Tecnologia israeliano (MOST).

SOGGETTI AMMISSIBILI

Il presente avviso è diretto ad Enti ed Organismi pubblici, quali ad esempio Università ed Enti di ricerca italiane, che intendono candidarsi ad organizzare un evento in Italia nel corso dell’anno 2020.

FINANZIAMENTO

Il MAECI finanzia l’Ente pubblico di ricerca, fino ad un tetto di 15.000 euro per evento, per l’erogazione dei servizi necessari all’organizzazione del convegno. Le proposte dovranno prevedere una percentuale di cofinanziamento a carico dell’Ente proponente non inferiore al 10% del costo complessivo dell’iniziativa.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo: https://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica/avvisiincaricobandi.html?id=1872

MAECI - Avviso per la raccolta di progetti congiunti nell’ambito del Programma di Cooperazione Scientifica e Tecnologica Italia-Azerbaigian 2020-2022. Scadenza: 31/07/2019 - h. 12.00.

Nell'ambito dell'accordo di cooperazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica tra la Repubblica d'Italia e la Repubblica dell'Azerbaigian, firmato a Baku il 1 ° giugno 2002 ed entrato in vigore il 6 settembre 2006, l'Accademia Nazionale delle Scienze dell'Azerbaigian e la Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese, Ufficio IX del MAECI, invitano a presentare delle proposte di progetti bilaterali di mobilità di ricercatori nei seguenti settori:

1. Earth Sciences

2. Medicine and bio-medicine

3. Physics and Astrophysics

4. Technology and Research applied to Cultural Heritage.

SOGGETTI AMMISSIBILI

L'invito è aperto a organizzazioni di ricerca pubbliche o private. I Principal Investigator (PI) devono avere una nazionalità italiana o qualsiasi altra cittadinanza europea, una residenza legale in Italia e una posizione lavorativa permanente o una posizione temporanea che copra almeno la durata del progetto nell'Organizzazione di appartenenza. Ogni coordinatore del progetto deve presentare una sola proposta progettuale.

FINANZIAMENTO

Sono finanziate solo le spese per la mobilità dei ricercatori. Il finanziamento sarà concesso entro i limiti delle risorse annuali disponibili di ciascuna Parte. In particolare, verrà fornito un contributo per le spese di alloggio di 93 euro al giorno per soggiorni di breve durata (fino a 10 giorni), fino ad un massimo di 930 euro, e 18,50 Euro/giorno, dal giorno 11 al giorno 30 per soggiorni di lunga durata, fino ad un importo massimo di 1.300 euro.

I progetti devono avere la stessa durata del programma esecutivo (tre anni, dal 2020 al 2022)

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo: https://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica/avvisiincaricobandi.html?id=1864

 

Altre opportunità di finanziamento nazionale

Altre opportunità di finanziamento nazionale

Bandi Fondazione Cariplo 2019. Ricerca Scientifica - Promozione dell’attrattività e della Competitività dei Ricercatori su Strumenti dell’European Research Council (ERC). Scadenze: sott.Attrattività 18/09/2019 h.17; sott.Rafforzamento 8/10/2019 h.17

La Fondazione Cariplo, attraverso questo bando, intende confermare l’impegno a vantaggio dell’attrattività del contesto di ricerca locale e rinnovare il sostegno ai ricercatori che intendono candidarsi agli strumenti dell’European Research Council (ERC). La Fondazione concentrerà il proprio intervento su un numero limitato di progetti che perseguano uno dei seguenti obiettivi:

- attrarre sul territorio lombardo o nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola ricercatori stranieri o italiani all’estero già titolari di un finanziamento ERC (sottomisura Attrattività);

- rafforzare i ricercatori promettenti che intendono ri-candidarsi alle call ERC, concentrandosi in particolare sul sostegno dei più giovani, così come meglio specificato al successivo paragrafo “Progetti ammissibili” (sottomisura Rafforzamento).

In particolare, per essere ammessi alla valutazione i progetti dovranno rispettare i requisiti di seguito specificati.

Per la sottomisura Attrattività:

- prevedere il reclutamento di un vincitore ERC che abbia originariamente indicato come Host Institution un centro di ricerca estero ma che - attivando il meccanismo della portabilità del contributo - si renda ora disponibile a spostare la sua ricerca presso un’Università o centro di ricerca sito nel territorio di intervento della Fondazione;

- predisporre un piano di disseminazione redatto sulla base delle Linee guida per il piano di comunicazione.

Per la sottomisura Rafforzamento:

- identificare un candidato che abbia partecipato all’edizione 2019 della call ERC Starting Grant ricevendo una valutazione superiore o uguale a B in step 2 e/o valutazione superiore o uguale a B in step 1;

- prevedere un piano di lavoro espressamente volto a riapplicare ad una futura call ERC Starting Grant o Consolidator Grant.

SOGGETTI AMMISSIBILI

È previsto che l’organizzazione richiedente abbia la sede operativa per lo svolgimento del progetto nell’area di riferimento della Fondazione (Lombardia e province di Novara e Verbania). Le organizzazioni richiedenti il contributo dovranno fornire appropriati spazi di lavoro, attrezzature, eventuale personale qualificato e risorse per l’adeguato svolgimento del progetto.

FINANZIAMENTO

Il contributo di Fondazione Cariplo garantirà la copertura del 100% dei costi di progetto. La richiesta di contributo non potrà eccedere 330.000 euro per la sottomisura Attrattività e 85.000 euro per la sottomisura Rafforzamento.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili all’indirizzo: http://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/index.html?gclid=CjwKCAjwvuzkBRAhEiwA9E3FUjojp9G9OztDJWdlod0rmDCOJCX2XDw8uEybs8brYIOes_TsXaen4hoCUNAQAvD_BwE

Bando PSR 2014-2020 Regione Campania. Misura 16, Sottomisura 16.1 – Azione 2 — “Sostegno ai Progetti Operativi di Innovazione (POI)". Scadenza bando prorogata al: 08/07/2019, h. 12:00.

La Sottomisura 16.1 Azione 2 viene attivata per promuovere la realizzazione di progetti di cooperazione (progetti pilota e sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie nel settore agroalimentare) a carattere innovativo, poi denominati Progetti Operativi di Innovazione (POI), concepiti e messi in atto dai Gruppi Operativi (GO) del Partenariato Europeo dell’Innovazione (PEI). La presente sottomisura opera nel PSR in modo trasversale alle Priorità e alle Focus Area e contribuisce a soddisfarne i fabbisogni perseguendo gli obiettivi del PEI-AGRI (art. 55 del Reg. (UE) n. 1305/2013) e pertanto il presente bando interessa le seguenti Focus Area:

- “Migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l'ammodernamento delle aziende agricole, in particolare per aumentare la quota di mercato e l'orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività” (Focus Area 2A).

- “Migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli meglio nella filiera agroalimentare attraverso i regimi di qualità, la creazione di un valore aggiunto per i prodotti agricoli, la promozione dei prodotti nei mercati locali, le filiere corte, le associazioni e organizzazioni di produttori e le organizzazioni interprofessionali” (Focus Area 3A).

- “Rendere più efficiente l’uso dell’acqua in agricoltura” (Focus Area 5A).

Il beneficiario, al momento della presentazione della domanda di sostegno, dovrà indicare una sola tra le sopraelencate Focus Area in base all’attinenza della tematica della proposta progettuale.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La tipologia di operazione si attua su tutto il territorio afferente al GAL IRPINIA. La partecipazione al bando è aperta a Gruppi Operativi (GO), intesi come partenariati che coinvolgono una molteplicità di attori provenienti da diversi ambiti (come agricoltori, ricercatori, consulenti, formatori, imprese, associazioni di categoria, consumatori, gruppi di interesse e organizzazioni non governative, comunità rurali e altri soggetti interessati) per la realizzazione comune di un progetto operativo di innovazione.

FINANZIAMENTO

La dotazione finanziaria del presente Bando è di 600.000,00 sui seguenti ambiti operativi: Focus Area 2A, Focus Area 3A e Focus Area 5A.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili ai seguenti link:

Bando PSR 2014-2020 Regione Piemonte. Misura 16 – Operazione 16.2.1 - Azione 1: "Progetti Pilota nel Settore Forestale". Scadenza bando: 04/07/2019, h. 12:30.

Il presente bando rappresenta l’applicazione dell’art. 35 del Reg. (UE) del Consiglio n. 1305/2013 e, nello specifico, l’Operazione 16.2.1 Azione 1 “Progetti pilota nel settore forestale” riferita alla Misura 16 “Cooperazione”, sottomisura 16.2 “Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie” del PSR 2014-2020 della Regione Piemonte.

Per progetti pilota si intendono studi e attività che hanno lo scopo di valutare fattibilità, costi, tempistiche, criticità di soluzioni in risposta a specifiche problematiche o opportunità. I temi prioritari dei progetti pilota e di sviluppo sperimentale sono i seguenti:

• l'innovazione di prodotto, di processo, organizzativa e sociale;

• la sostenibilità ambientale dei processi produttivi;

• l'adattamento dei processi produttivi ai cambiamenti climatici, la prevenzione dei rischi naturali e del dissesto idrogeologico, la riduzione delle emissioni di gas serra e di ammoniaca, l'aumento del sequestro di carbonio e il miglioramento dell'efficienza dell'uso dell'acqua e del rendimento energetico.

Sono obiettivi dell’Operazione 16.2.1 Azione 1 “Progetti pilota nel settore forestale”, adattati allo specifico contesto forestale e della filiera del legno:

- la promozione dell'uso efficiente delle risorse, la redditività, la produttività, la competitività, la riduzione delle emissioni, il rispetto dell'ambiente e la resilienza climatica;

- la contribuzione all'approvvigionamento regolare e sostenibile di prodotti forestali (legno e altri prodotti del bosco) aumentando il livello di cooperazione tra produttori e trasformatori del settore;

- Il miglioramento dei metodi di tutela dell'ambiente, mitigazione dei cambiamenti climatici e adattamento ad essi, promuovendo la gestione sostenibile delle risorse.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Il bando è destinato a sostenere i gruppi di cooperazione, i quali possono essere costituiti da: proprietari di terreni agricoli e forestali, operatori del comparto forestale e della filiera del legno, enti locali, organismi di ricerca, poli e reti di imprese.

FINANZIAMENTO

La dotazione finanziaria prevista è fissata in € 1.450.000,00 di spesa pubblica. L’agevolazione prevista è fissata nella misura dell’80% della spesa ammissibile. Tuttavia, nel caso di spese che rientrano nel campo di intervento di altre misure/operazioni, si applicano l'importo massimo e l'aliquota di sostegno delle misure/operazioni di riferimento. L’importo minimo della spesa ammissibile riferito all’intero progetto è pari a 50.000,00 €, mentre l’importo massimo della spesa ammissibile è pari a 600.000,00 €.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo: http://www.regione.piemonte.it/bandipiemonte/cms/finanziamenti/finanziamento-di-progetti-pilota-innovazione-e-sostenibilit%C3%A0-ambientale-campo

Bando PSR 2014-2020 Regione Sicilia. Misura 10, Sottomisura 10.2 - Operazione 10.2.a — “Conservazione delle risorse genetiche vegetali in agricoltura”. Scadenza bando: 30/08/2019.

La biodiversità ed il patrimonio di specie e varietà locali di piante costituiscono un patrimonio straordinario da custodire e valorizzare. Il Dipartimento Regionale dell’Agricoltura, anche al fine di assicurare continuità di forme di sostegno tra il periodo di programmazione del PSR Sicilia 2007/2013 e la programmazione 2014/2020, col presente bando intende attivare la presentazione delle domande di aiuto per l’anno 2019 a valere sulla Misura 10, Sottomisura 10.2 - Operazione 10.2.a — “Conservazione delle risorse genetiche vegetali in agricoltura” che concorre direttamente all’obiettivo specifico di tutela della agro-biodiversità attraverso la conservazione del patrimonio genetico vegetale in agricoltura del PSR 2014/2020. L’operazione contribuisce direttamente alla Focus Area 4.A “Salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversità, tra l’altro nelle zone Natura 2000, nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e nell’agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell’assetto Paesaggistico dell’Europa” in coerenza con il fabbisogno F12 “Salvaguardare e valorizzare la biodiversità e il germoplasma di interesse agrario e forestale”.

SOGGETTI AMMISSIBILI

I Beneficiari dell’operazione 10.2° sono gli Enti o Istituti pubblici che svolgono attività di conservazione del germoplasma di specie e varietà autoctone vegetali nell’ambito del territorio regionale.

FINANZIAMENTO

La dotazione finanziaria per l’accoglimento delle istanze presentate con il presente bando è pari ad € 6.000.000.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili ai seguenti indirizzi: 

Bando PSR 2014-2020 Regione Sicilia. Misura 4, Sottomisura 4.4, Operazione 4.4.a “Investimenti per la conservazione della biodiversità - Risorse genetiche in agricoltura”. Scadenza bando: 30/08/2019.

La biodiversità ed il patrimonio di specie e varietà locali di piante costituiscono un patrimonio straordinario da custodire e valorizzare. La misura 4.4 PSR Sicilia sostiene investimenti ed interventi volti a preservare l’ambiente rurale e la flora e fauna presenti, nonché il patrimonio genetico delle specie coltivate tradizionalmente. L’intervento, promosso dal Dipartimento Agricoltura della Regione Siciliana e finanziato con le risorse comunitarie PSR Sicilia 2014/2020, si articola in tre distinte linee di azione (4.4.a, 4.4.b, 4.4.c), tra le quali è di interesse per Enti/Istituzioni di ricerca la 4.4.a relativa a “Investimenti per la conservazione della biodiversità - Risorse genetiche in agricoltura”.

L’operazione contribuisce direttamente alla Focus Area 4.A “Salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversità, tra l'altro nelle zone Natura 2000, nelle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e nell’agricoltura ad alto valore naturalistico, nonché dell’assetto paesaggistico dell'Europa” e risulta coerente con il fabbisogno F12 “Salvaguardare e valorizzare la biodiversità il germoplasma di interesse agrario e forestale” individuato nell’analisi delle esigenze del PSR Sicilia 2014/2020.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Il bando è aperto a Università, Centri di ricerca, Enti Parco ed altri Enti pubblici che svolgono attività di conservazione del germoplasma di specie e varietà vegetali nell’ambito del territorio regionale.

FINANZIAMENTO

La dotazione finanziaria per l’accoglimento delle istanze presentate con il presente bando è pari ad € 1.500.000.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili ai seguenti indirizzi: 

Bandi internazionali - Area Ricerca Europea

Bandi internazionali - Area Ricerca Europea

Bando Horizon 2020 - ERC-2019-ADG - ERC-ADG Advanced Grant. Scadenza: 29/08/2019, h. 17:00 Brussels time.

Il Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) sostiene la ricerca di frontiera, le proposte interdisciplinari e le idee pionieristiche in settori nuovi ed emergenti che introducono approcci non convenzionali e innovativi. La missione del ERC è vòlta ad incoraggiare la ricerca di elevato livello qualitativo in Europa attraverso finanziamenti competitivi e di sostenere la ricerca di eccellenza, realizzata in diversi ambiti scientifici.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La call è rivolta ai ricercatori, eccellenti in termini di originalità e significato dei loro contributi di ricerca, di qualsiasi età e nazionalità, possono risiedere in qualsiasi Paese del mondo al momento della richiesta e si trovano ad un livello alto della loro carriera scientifica.

FINANZIAMENTO

Il budget complessivo previsto per la call ERC-2019-ADG - ERC-ADG Advanced Grant è pari a 391.000.000 euro. Le proposte progettuali, della durata di 5 anni, possono ottenere un finanziamento fino ad un massimo di 2.500.000 euro. E’ possibile richiedere fino ad 1.000.000 euro aggiuntivi per coprire i costi ammissibili della fase di avviamento per quei ricercatori che si trasferiscono nell'UE o in un Paese associato a seguito dell’assegnazione della sovvenzione da parte dell’ERC, oppure per l'acquisto delle principali attrezzature o per poter disporre di dotazioni funzionali alle attività da porre in essere.

LINK

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo:

https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-details/erc-2019 adg;freeTextSearchKeyword=;typeCodes=1;statusCodes=31094501,31094502;programCode=H2020;programDivisionCode=31047824;focusAreaCode=null;crossCuttingP=

Bando Horizon 2020: Call EIC Pathfinder pilot (FET-Proactive) Boosting emerging technologies (Topic ID: FETPROACT-EIC-06-2019 e FETPROACT-EIC-05-2019. Scadenza: 03/09/2019, h. 17:00 Brussels time.

Nell’ambito dell’ Horizon 2020 è stata aperta una call inerente i due seguenti topic:

1) EIC Transition to Innovation Activities (FETPROACT-EIC-06-2019). L’obiettivo è quello di trasformare i risultati promettenti dei progetti finanziati dalla FET in autentiche innovazioni tecnologiche o societarie e in innovazioni dirompenti. La sfida consiste nel creare un terreno fertile per la maturazione di tali risultati, fino al punto in cui lo sfruttamento e le opportunità di investimento possano iniziare a essere discusse, e in ultima analisi, adottate dal mercato. Ciò potrebbe richiedere ulteriori ricerche e sviluppi, ma si ritiene fondamentale integrare l'eccellenza della ricerca con un'attenzione particolare alle ambizioni imprenditoriali.

Le proposte devono basarsi sui risultati di un progetto in corso o concluso, finanziato da una call FET-Open o FET Proactive. La tecnologia deve riguardare una delle seguenti aree: Micro- and Nano-technologies; Artificial Intelligence and advanced robotics; Technologies for the life sciences, health and treatment; Energy technologies; Interaction technologies (including virtual- augmented- and mixed reality,…).

2) FET Proactive: emerging paradigms and communities (FETPROACT-EIC-05-2019). Riguarda le proposte di progetti di ricerca e innovazione all'avanguardia in uno dei seguenti sotto-argomenti: Human-Centric AI; Implantable autonomous devices and materials; Breakthrough zero-emissions energy generation for full decarbonization.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La call è rivolta a soggetti pubblici e privati. Ogni proposta deve essere presentata da almeno tre soggetti di tre diversi Paesi UE o associati ad H2020.

FINANZIAMENTO

Il budget complessivo previsto per il topic FETPROACT-EIC-06-2019 è di 16.000.000 di euro, mentre il topic FETPROACT-EIC-05-2019 e di 52.000.000 euro.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili ai seguenti indirizzi:

Per l’EIC Transition to Innovation Activities (FETPROACT-EIC-06-2019): https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-details/fetproact-eic-06-2019;freeTextSearchKeyword=;typeCodes=1;statusCodes=31094501,31094502,31094503;programCode=H2020;programDivisionCode=null;focusAreaCode=null;crossCuttingPriorityCode=null;callCode=H2020-FETPROACT-2019-2020;sortQuery=openingDate;orderBy=asc;onlyTenders=false;topicListKey=callTopicSearchTableState

Per il FET Proactive: emerging paradigms and communities (FETPROACT-EIC-05-2019): https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-details/fetproact-eic-05-2019;freeTextSearchKeyword=;typeCodes=1;statusCodes=31094501,31094502,31094503;programCode=H2020;programDivisionCode=null;focusAreaCode=null;crossCuttingPriorityCode=null;callCode=H2020-FETPROACT-2019-2020;sortQuery=openingDate;orderBy=asc;onlyTenders=false;topicListKey=callTopicSearchTableState

Bando Bio-Based Industries Joint Undertaking (BBI JU)- H2020-BBI-JU-2019 - Scadenza: 04/09/2019.

La Bio-based Industries Joint Undertaking (BBI JU) ha pubblicato la Call 2019 per Research and Innovation Actions (RIAs), Innovation Actions (IAs - DEMOs and FLAGs) e  Coordination and Support Actions (CSAs).

La Call 2019 (6° delle 7 previste per la programmazione 2014-2020) è stata aperta il 4 aprile 2019 e la data di chiusura è fissata per il prossimo 4 settembre, ore 17:00 CET e dispone di un budget complessivo di 135 milioni di euro. Si articola in 21 topics dei quali 10 RIAs, 4 CSAs, 4 DEMOs, 3 FLAGs.

Gli obiettivi generali dell’iniziativa sono:

  1. foster supply of sustainable biomass feedstock to feed both existing and new value chains;
  2. optimise efficient processing for integrated biorefineries through research, development and innovation (R&D&I);
  3. develop innovative bio-based products for identified market applications;
  4. create and accelerate the market-uptake of bio-based products and applications.

Di particolare interesse per il CREA si segnalano tra i 21 TOPIC:

  1. BBI2019.SO1.R1 – Use tree species and/or varieties to create new bio-based value chains; (RIA con TLR a fine progetto 4-5);
  2. BBI2019.SO3.R10 – Develop bio-based high-performance materials for various and demanding applications (RIA con TLR a fine progetto 4-5);
  3. BBI2019.SO3.D4 – Demonstrate bio-based pesticides and/or biostimulant agents for sustainable increase in agricultural productivity (IA con TRL a fine progetto 6-7);
  4. BBI2019.SO1.D1 – Scale up conversion of lignin into valuable compounds for application in specific market sectors (IA con TRL a fine progetto 6-7).

SOGGETTI AMMISSIBILI

Imprese e PMI, Università, Centri di Ricerca, istituti di istruzione e formazione ed altri Organismi.

FINANZIAMENTO

La Call prevede le medesime regole di partecipazione del Programma H2020. Il co-finanziamento arriva a coprire fino al 70% delle spese eleggibili (AI - Innovation Action e flagship action), percentuale che viene elevata al 100% per le RTO (Research and Technology Organization). La call indica un costo massimo di progetto per ciascun Topic nell’ordine dei 5-10 Mln di euro.

Tutti I documenti e le relative informazioni si possono trovare al seguente Link: https://www.bbi-europe.eu/participate/call-proposals-2019 e sul sito Ufficiale di H2020: https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-search;freeTextSearchKeyword=Bbi;typeCodes=1;statusCodes=31094501,31094502,31094503;programCode=H2020;programDivisionCode=31047916;focusAreaCode=null;crossCuttingPriorityCode=null;callCode=H2020-BBI-JTI-2019;sortQuery=openingDate;orderBy=asc;onlyTenders=false;topicListKey=topicSearchTablePageState

Documento di programmazione Annual Work Plan 2019

Horizon 2020. Pre-informazione call “Building a Low-Carbon, Climate Resilient Future: Secure, Clean and Efficient Energy” - Call ID: H2020-LC-SC3-2018-2019-2020. Apertura bandi: 07/05/2019 - Scadenza bandi: 27/08/2019 h. 17:00

Della call H2020 “Building a Low-Carbon, Climate Resilient Future: Secure, Clean and Efficient Energy”, il 7 maggio 2019 si apriranno i seguenti topic:

  1. Integrated solutions for flexible operation of fossil fuel power plants through power-to-X-to-power and/or energy storage (ID: LC-SC3-NZE-4-2019);
  2. Low carbon industrial production using CCUS (ID: LC-SC3-NZE-5-2019-2020);
  3. Development of solutions based on renewable sources that provide flexibility to the energy system (ID: LC-SC3-RES-16-2019);
  4. Development of next generation biofuel and alternative renewable fuel technologies for aviation and shipping (ID: LC-SC3-RES-23-2019);
  5. Converting Sunlight to storable chemical energy (ID: LC-SC3-RES-29-2019);
  6. Solar Energy in Industrial Processes (ID: LC-SC3-RES-7-2019).

SOGGETTI AMMISSIBILI

Soggetti pubblici e privati con sede negli Stati Membri UE, in un Paese associato H2020 e negli altri Paesi considerati eleggibili dal Work Programme 2018-2020 (Annex A).

FINANZIAMENTO

L’entità del finanziamento complessivo sarà di Euro 114.000.000.

I bandi relativi ai topic, annessi di allegati, saranno consultabili ai seguenti indirizzi:

  1. Integrated solutions for flexible operation of fossil fuel power plants through power-to-X-to-power and/or energy storage (ID: LC-SC3-NZE-4-2019);
  2. Low carbon industrial production using CCUS (ID: LC-SC3-NZE-5-2019-2020);
  3. Development of solutions based on renewable sources that provide flexibility to the energy system (ID: LC-SC3-RES-16-2019);
  4. Development of next generation biofuel and alternative renewable fuel technologies for aviation and shipping (ID: LC-SC3-RES-23-2019);
  5. Converting Sunlight to storable chemical energy (ID: LC-SC3-RES-29-2019);
  6. Solar Energy in Industrial Processes (ID: LC-SC3-RES-7-2019).

Bando COST Open Call: A simple one-step application process. Scadenza: 05/09/2019, h. 12.00 (CET).

Il COST (European Cooperation in Science and Technology) è un programma quadro intergovernativo per la cooperazione europea in materia di scienza e tecnologia, che favorisce il coordinamento della ricerca finanziata a livello nazionale e a livello europeo. Il programma COST mira a essere un precursore della ricerca multidisciplinare avanzata e contribuire a ridurre la frammentazione negli investimenti in ricerca europei e ad aprire ad uno Spazio Europeo della Ricerca (SER) e alla cooperazione mondiale. Inoltre, anticipa e completa le attività dei programmi quadro dell’UE, costituendo un "ponte" verso le comunità scientifiche dei paesi emergenti. Infine, contribuisce ad incrementare la mobilità dei ricercatori in tutta Europa e a promuove la creazione di eccellenze scientifiche nei nove settori chiave:

  1. Biomedicine and Molecular Biosciences;
  2. Food and Agriculture;
  3. Forests, their Products and Services;
  4. Materials, Physics and Nanosciences;
  5. Chemistry and Molecular Sciences and Technologies;
  6. Earth System Science and Environmental Management;
  7. Information and Communication Technologies;
  8. Transport and Urban Development;
  9. Individuals, Societies, Cultures and Health.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La call è rivolta alle Università, i Centri di ricerca, Società o altre Entità giuridiche operanti nei settori chiave sopra indicati.

FINANZIAMENTO

Il supporto da parte del programma COST è in media pari a 130.000 euro/anno per una proposta formulata mediamente da circa 20 partner, per attività di networking e attività di formazione. Ovviamente non è previsto nessun finanziamento per attività di ricerca effettive. Il finanziamento complessiva pertanto si aggira su poco più di 500 mila euro nei 4 anni di durata della proposta.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo: https://www.cost.eu/funding/how-to-get-funding/open-call/

 

Bando Co-operative Research Programme: Biological Resource Management for Sustainable Agricoltural Systems (OECD). Scadenza: 10/09/2019.

Il Programma “Co-operative Research Programme: Biological Resource Management for Sustainable Agricoltural Systems (OECD)” mira a potenziare e approfondire la conoscenza e l'informazione in materia di sfruttamento sostenibile delle risorse naturali (risorse alimentari, agricoltura, foreste e pesca). Fondamentale è l’approccio multidisciplinare con cui affrontare la tematica sia dal punto di vista scientifico che dal punto di vista socio-politico nelle seguenti aree tematiche:

  1. Managing Natural Capital for the Future;
  2. Managing Risks in a Connected World;
  3. Transformational Technologies and Innovation.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Per quanto concerne le Conference Sponsorship, l’obiettivo è quello di sponsorizzare gli eventi (workshops, conferenze, congressi) finalizzati alla condivisione di informazioni, idee, opportunità di ricerca a livello intersettoriale (politico, industriale, accademico). I requisiti prevedono che la sede dell'evento sia in uno dei paesi membri OECD (http://www.oecd.org/about/membersandpartners/list-oecd-member-countries.htm ).

Per quanto concerne il Research Fellowship Award Programme l’obiettivo e quello di finanziare delle borse di ricerca per soggiorni all'estero. I requisiti che deve avere il proponente sono: la cittadinanza di un paese membro OECD diverso dal paese sede della Host Institution; il PhD più 4 anni di esperienza Post-doc; un contratto presso un Ente di ricerca (con garanzia di continuità dopo la durata della fellowships); una lettera di accettazione da parte della Host Institution (Sample invitation letter).

FINANZIAMENTO

Nell’ambito delle Conference Sponsorship saranno finanziati e rimborsati (ai diretti interessati) i costi relativi al viaggio A/R, vitto e alloggio per relatori provenienti da paesi membri OECD (fino a 12-15); le spese di pubblicazione degli atti (3.050 euro).

Nell’ambito del Research Fellowship Award Programme saranno rimborsati i costi relativi alle spese di viaggio A/R, il vitto/alloggio settimanale (da 600 a 650 euro) e altri costi di trasporto fino a 165 euro. La durata della fellowship può variare dalle 6 alle 26 settimane, a partire dal 1° marzo 2020.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo:

http://www.oecd.org/agriculture/crp/applications/

Bando Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships 2019. Call ID: H2020-MSCA-IF-2019. Scadenza: 11/09/2019 – h. 17:00 Brussels time

Le azioni Marie Skłodowska-Curie sostengono lo sviluppo di carriera e la formazione dei ricercatori in ogni settore scientifico-disciplinare, attraverso la mobilità internazionale ed intersettoriale. Le Individual Fellowships (IF), in particolare, supportano i migliori e più promettenti ricercatori offrendo loro opportunità di acquisire nuove conoscenze e di lavorare in ambito di ricerca ed innovazione in un contesto europeo o extra-europeo.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Il bando è destinato ai ricercatori di talento di qualsiasi nazionalità che rispondano ai seguenti requisiti:

- essere in possesso del dottorato di ricerca o avere almeno 4 anni di esperienza di ricerca post-laurea;

- non aver risieduto o non aver svolto la propria attività principale (ricerca o studio) nel paese della Host Institution (HI) per più di 12 mesi nei 3 anni immediatamente precedenti alla data di scadenza del bando.

I ricercatori possono presentare proposte di finanziamento in collaborazione con l'Organizzazione di accoglienza (Host Institution), indicando anche il supervisor presso tale Ente, per una delle seguenti tipologie di Individual Fellowships (IF):

European Fellowships (EF): supportano periodi di ricerca e di formazione (da 12 a 24 mesi) presso un’Istituzione di un Paese Membro dell’UE o di un Paese Associato. Le European Fellowships (EF) possono essere standard o a favore del career restart (minimo 12 mesi di inattività), del ritorno da Paesi Terzi e della ricerca presso Enti non accademici;

- Global Fellowships (GF): prevedono un periodo di ricerca e formazione (da 12 a 24 mesi) presso un’Organizzazione di un Paese Terzo, seguito da una fase di rientro (12 mesi) in un’Istituzione europea.

In entrambe le tipologie di fellowship è prevista l’opportunità di includere un periodo di secondment (distacco) presso un Ente partner europeo, anche se avente sede in un Paese diverso da quello della Host Institution (HI) e operante nel settore non accademico.

FINANZIAMENTO

Il budget complessivo messo a disposizione dalla call è di 6 milioni di euro. Il contributo finanziario verrà erogato sotto forma di grant volto a coprire il 100% dei costi. Gli importi del grant, calcolati per l'unità di costo mese/uomo, sono così ripartiti:

- Salario: € 4.880,00 mese/uomo;

- Indennità di mobilità: € 600,00 mese/uomo;

- Indennità familiare: € 500,00 mese/uomo;

- Costi di ricerca: € 800,00 mese/uomo;

- Costi generali: € 650,00 mese/uomo.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo: https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-details/msca-if-2019;freeTextSearchKeyword=individual;typeCodes=1;statusCodes=31094501,31094502;programCode=H2020;programDivisionCode=null;focusAreaCode=null;crossCuttingPriorityCode=null;callCode=Default;sortQuery=openingDate;orderBy=asc;onlyTenders=false;topicListKey=topicSearchTablePageState

2018-12-19 Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area PRIMA Call 2019

In data 17 dicembre 2018 sono stati aperti i Bandi PRIMA 2019. Il programma Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area, co-finanziato da 19 Paesi dell’area Euro Med e dalla Commissione europea, è la più importante iniziativa di cooperazione scientifica lanciata nell’area euro mediterranea. Promuove soluzioni e progetti di innovazione e ricerca nel settore agri-food per sostenere la crescita economica locale e rappresenta uno strumento innovativo di diplomazia scientifica che mira ad unire i Paesi e a ridurre la frammentazione delle iniziative dei singoli Stati.

Rispetto al PRIMA 2018, che ha visto una notevole partecipazione del CREA con buoni risultati in termini di assegnazione di finanziamenti - tre proposte a partecipazione CREA su diciotto selezionate nella section 2 - nei bandi Prima 2019 è aumentata la dotazione finanziaria da parte dell’Unione Europea e si evidenzia il potenziamento dell’aspetto innovazione attraverso:

  • l’apertura ai Living Labs;
  • la promozione di un approccio multi attore, come per H2020;
  • l’aumento delle Innovation Actions.

Il budget complessivo dei Bandi 2019 ammonta a 63 milioni di Euro, di cui 28 per la Section 1 e 35 per la Section 2. Il 50% del finanziamento complessivo sarà assegnato su Research and Innovation actions, il 46% su Innovation actions e il 4% su Coordination and Support Actions. La distribuzione dei finanziamenti per aree tematiche nella section 2 vede circa 11 milioni  per Food value chain, circa 12 per Water managment e 12.7 per Farming system.

Per i bandi 2019 tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Fondazione PRIMA http://prima-med.org/calls-for-proposals/ dove è possibile scaricare l’Annual work plan 2019 e tutta la documentazione per la presentazione delle proposte progettuali sia per la Section 1 (Aree tematiche: Management of water, Farming systems, Agri food value chain, Nexus) sia per la Section 2 ( Multi topic Agriffod value chian, Farming systems, Management of water).

Oltre agli indirizzi dei referenti specifici per ciascuna call, di seguito riportati, il Segretariato Italiano (prima@unisi.it) è a disposizione per ogni chiarimento o interlocuzione necessaria.

Di seguito le principali informazioni:

Call Section 1 Management of water Referente Marco Orlando marco.orlando@prima-med.org

  • Topic: 1.1.1 Sustainable groundwater management in water-stressed Mediterranean areas

Type of action: RIA Research and Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 6.4 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals - 28th February, 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals - 16th July, 2019 (17:00h CET)

Call Section 1 Farming system Referente Fabrice Dentressangle fabrice.dentressangle@prima-med.org

  • Topic: 1.2.1 Conserving water and soil in Mediterranean dry-farming, smallholder agriculture

Type of action: RIA Research and Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 4.5 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals - 28th February, 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals - 16th July, 2019 (17:00h CET)

  • Topic: 1.2.2 Sustainability and competitiveness of Mediterranean greenhouse and intensive Horticulture

Type of action: IA Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 6.4 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals - 28th February 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals - 16th July, 2019 (17:00h CET)

Call Section 1 Agri food value chain Referente Mohamed Wageih mohamed.wageih@prima-med.org

  • Topic: 1.3.1 Implementation of analytical tools and digital technology to achieve traceability, authenticity control of traditional Mediterranean foods

Type of action: IA Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 6.4 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals - 28th February, 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals - 16th July, 2019 (17:00h CET)

Call Section 1 Nexus RIA  Referente Ali Rhouma ali.rhouma@prima-med.org

  • Topic: 1.4.1 Assessing social, technical and economic benefits of a cross-sectoral governance of the Water-Ecosystems-Food Nexus

Type of action: RIA Research and Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 3.2 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals - 28th February, 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals - 16th July, 2019 (17:00h CET)

Call Section 1 Nexus CSA Referente Ali Rhouma ali.rhouma@prima-med.org

  • Topic: 1.4.2 Platform for mapping and capitalisation of results and best practices from past and on-going projects related to farming system, water and food in the Mediterranean Area

Type of action CSA Coordination and Support Action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 1.1 million

Deadline Single Stage Full proposals - 28th February, 2019 (17:00h CET)

Call Section 2 Multi topic 2019

  • Thematic area: Agro-Food value chain, Farming systems, Management of water

Topic: Transnational call funded by Participating States

Type of action: RIA Research and Innovation action

Total indicative amount allocated to this call: EUR 34.9 million

Deadline Stage 1 Pre-proposals – 21st February, 2019 (17:00h CET)
                 Stage 2 Full proposals – 4th September, 2019 (17:00h CET)

Referenti: Marco Orlando marco.orlando@prima-med.org per Water Management Topics,

Fabrice Dentressangle fabrice.dentressangle@prima-med.org per Farming Systems Topics,

Mohamed Wageih  mohamed.wageih@prima-med.org per Agro-food Value Chain Topics.

Bando OISAIR “Proof of Concept Call” (PoC Call). Scadenza: 14/07/2019 (1 fase), 30/09/2019 (2 fase) e 25/10/2019 (3 fase).

La nuova call transnazionale per valorizzare i risultati della ricerca scientifica (POC – Proof of Concept call). L’iniziativa è promossa dal progetto europeo OISAIR, finanziato dal Programma ADRION e coordinato da Area Science Park. L’obiettivo è promuovere un sistema di Open Innovation nella macro-regione Adriatico-Ionica, per renderla più competitiva e attrattiva. L’OISAIR selezionerà 10 progetti di innovazione presentati congiuntamente da un Ente di ricerca pubblico/Università e da un’impresa.

I progetti di ricerca sperimentale dovranno riguardare tematiche riferite ai settori:

  1. Agro-Bioeconomy
  2. Transport & Mobility
  3. Energy & Environment

La call Proof of Concept è dedicata alle tecnologie o ai risultati di ricerca in fase iniziale di sviluppo (TRL tra il 3 e 6), co-finanzia attività sperimentali di sviluppo dei risultati e loro test in laboratorio o ambiente rilevante. I progetti selezionati dovranno essere sostenuti dai beneficiari con la messa a disposizione di staff-in kind che lavorerà al progetto.

La call si articola in tre fasi:

1. Call for Ideas (dal 21/05/2019 – scadenza 14/07/2019) rivolta a Istituzioni di ricerca pubbliche e Università invitate a candidare i loro risultati di ricerca, i brevetti e le tecnologie sviluppate sulla piattaforma INNOVAIR.

2. Call for Projects (dal 15/07/2019 – scadenza il 30/09/2019) promuove la candidatura di progetti di innovazione presentati congiuntamente da PMI e istituti di ricerca/università. Sulla base delle tecnologie presentate nella fase 1, le imprese saranno chiamate a contattare i centri di ricerca per sviluppare assieme un progetto di innovazione sulla specifica tecnologia.

3. Selezione e assegnazione di 10 voucher per l’innovazione: entro il 25/10/2019. I progetti congiunti ricerca e impresa finanziati dovranno concludere le attività sperimentali entro e non oltre il 15/05/2020.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La call è rivolta a Enti di ricerca pubblico/Università e imprese con sedi nella Regione Adriatico-Ionica (per l’Italia sono Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna, Umbria and Marche).

FINANZIAMENTO

Supporto da parte di OISAIR ai 10 progetti selezionati attraverso l’erogazione di Innovation Voucher del valore di € 18.500 ciascuno.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo:  

https://www.oisair.net/pages/proof-of-concept

LIFE Programme 2019. Call “Environment sub-programme “ e “Climate action sub-programme”. Scadenze varie

Il 4 aprile sono state aperte le call del Programma LIFE, che si articola in due sottoprogrammi:

- Ambiente (Ambiente e uso efficiente delle risorse, Natura e biodiversità, Governance e informazione in materia ambientale).

- Environment and resource efficiency traditional projects: Scadenza: 17/06/2019;

- Nature and biodiversity traditional projects: Scadenza: 19/06/2019;

- Environmental governance and information traditional projects: Scadenza: 19/06/2019;

- Integrated projects under the sub-programme for Environment: Scadenza: 5/09/2019;

- Technical Assistance Projects under the sub-programme for Environment: Scadenza: 8/06/2019;

- Preparatory Projects: Data da definire.

- Azione per il clima (Mitigazione dei cambiamenti climatici, Adattamento ai cambiamenti climatici, Governance e informazione in materia di clima).

- Climate change mitigation traditional projects: Scadenza: 12/09/2019;

- Climate change adaptation traditional projects: Scadenza: 12/09/2019;

- Climate governance and information traditional projects: Scadenza: 12/09/2019;

- Integrated projects under the sub-programme for Climate Action: Scadenza: 5/09/2019;

- Technical Assistance Projects under the sub-programme for Climate Action: Scadenza: 8/06/2019

Il programma LIFE finanzia progetti a sostegno della natura, dell'ambiente e della qualità della vita nel passaggio dell'UE a un futuro più sostenibile e con minori emissioni di carbonio. Tra le sue priorità, saranno stanziati finanziamenti per aiutare i produttori a riutilizzare la plastica nelle industrie automobilistica, edilizia e degli imballaggi, nell'ambito del sostegno del programma LIFE alla strategia europea della Commissione per la plastica in un'economia circolare. Gli altri obiettivi comprendono un sostegno all'attuazione del piano d'azione dell'UE per la natura riducendo i conflitti tra persone e natura in Grecia, Italia, Romania e Spagna e incentivando pratiche agricole sostenibili in Italia, a Malta e in Spagna.

I finanziamenti LIFE aiuteranno anche gli agricoltori ad adeguarsi ai cambiamenti climatici e a migliorare la resilienza della comunità alle alluvioni, alle calure, alle carenze idriche e ad altri accadimenti climatici estremi. Il maggior investimento sarà effettuato nei settori dell'ambiente e dell'efficienza nell'impiego delle risorse, della natura e della biodiversità e della governance e dell'informazione ambientali.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Enti pubblici e privati; organizzazioni non a scopo di lucro, comprese le ONG, impegnate nella difesa e nella tutela dell’ambiente. È consigliabile partecipare in partenariato.

FINANZIAMENTO

L’entità del finanziamento complessivo sarà di Euro 243.000.000.

I bandi relativi ai due sottoprogrammi, annessi di allegati, sono consultabili al seguente indirizzo:

https://ec.europa.eu/easme/en/section/life/calls-proposals

Mini guida a Horizon 2020

Horizon 2020 è il più grande programma mai realizzato dall'UE per la ricerca e l'innovazione. Sono disponibili quasi 80 miliardi di euro di finanziamenti per un periodo di 7 anni, dal 2014 al 2020, oltre agli investimenti nazionali pubblici e privati che questa somma attirerà. Horizon 2020 contribuirà a ottenere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. L'obiettivo è assicurare che l'Europa produca scienza e tecnologia di livello mondiale, rimuova gli ostacoli all'innovazione e faciliti la collaborazione tra i settori pubblico e privato per trovare soluzioni alle grandi sfide della nostra società.

Per spiegare il programma più dettagliatamente, la Commissione Europea ha messo a disposizione una guida di Horizon 2020 in breve, disponibile in tutte le lingue dell’Unione Europea.

 

La guida è disponibile al seguente link:
https://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/en/presentation-and-campaign-material

Bandi Organismi Internazionali

Bandi Organismi Internazionali

CAS President's International Fellowship Initiative (PIFI). Scadenza: 01/09/2019 (I° settembre di ogni anno)

L'Accademia Cinese delle Scienze (CAS) offre un pacchetto di borse internazionali, collettivamente denominate "CAS President's International Fellowship Initiative (PIFI)", per sostenere scienziati e studenti post-doc internazionali altamente qualificati per lavorare e studiare presso le strutture del CAS e rafforzare la collaborazione internazionale tra ricercatori.

SOGGETTI AMMISSIBILI

- Category A: PIFI for DISTINGUISHED SCIENTISTS: Borse rivolte a scienziati di chiara fama internazionale per tenere nell’arco di 1-2 settimane una serie di lezioni/seminari presso almeno 2 Istituiti/Università CAS. Il programma prevede anche la disponibilità da parte del docente italiano ad ospitare a sua volta, successivamente, un post-doc CAS (spese a carico del CAS) per un periodo di 1-3 mesi. I destinatari sono scienziati strutturati di qualsiasi nazionalità, di fama internazionale nel proprio campo di ricerca, che abbiano ottenuto eccezionali riconoscimenti scientifici e vincitori di premi internazionali prestigiosi.

- Category B: PIFI for VISITING SCIENTISTS: Borse rivolte a scienziati di chiara fama internazionale per condurre progetti di ricerca cooperativi presso un Istituito/Università CAS per un periodo di 1-12 mesi con lo scopo di creare o rafforzare la collaborazione fra l’Istituto CAS ospitante e l’Ente del ricercatore ospitato. I destinatari sono ricercatori, professori associati o professori ordinari di qualsiasi nazionalità che abbiano ottenuto eccezionali riconoscimenti scientifici e con 5 anni di esperienza lavorativa presso un’Università o Centro di ricerca. E’ necessario presentare un progetto di ricerca in collaborazione con l’Istituto CAS ospitante.

- Category C: PIFI for POSTDOCTORAL RESEARCHERS: Borse rivolte a giovani ricercatori post-doc per condurre un progetto di ricerca presso un Istituito/Università CAS per un periodo di 1-2 anni. I destinatari devono possedere i seguenti requisiti: titolo di dottorato in Scienze naturali o tecnologiche, età inferiore ai 40 anni, cittadini di un Paese che abbia relazioni diplomatiche con la Cina. La partecipazione è subordinata alla presentazione di un progetto di ricerca definito in collaborazione con l’Istituto CAS ospitante e di una lettera di supporto da parte un ricercatore dell’Ente ospitante CAS.

FINANZIAMENTO

- Category A: 50.000 Yen a settimana a copertura di tutte le spese per le lezioni (viaggio aereo internazionale a/r, vitto e alloggio, trasporti e onorario).

- Category B: PIFI for VISITING SCIENTISTS: 20.000, 30.000 e 40.000 Yen mensili, rispettivamente per ricercatori, professori associati o professori ordinari (a copertura delle spese di vitto e alloggio, assicurazione sanitaria in Cina e viaggio aereo internazionale a/r).

- Category C: PIFI for POSTDOCTORAL RESEARCHERS: 200.000 Yen lordi annui per lo stipendio (vitto, alloggio e assicurazione sanitaria) più le spese del viaggio aereo internazionale a/r.

Il bando e i relativi allegati sono consultabili al seguente indirizzo:

http://english.cas.cn/cooperation/fellowships/201503/t20150313_145274.shtml