Asset Publisher

7a Conferenza mondiale sui gas serra in zootecnia

Dal 4 al 10 agosto si riuniscono in Brasile gli scienziati che si occupano di emissioni di gas ad effetto serra dagli allevamenti zootecnici. Il CREA partecipa con il suo centro Zootecnia e Acquacoltura, presentando i risultati del primo anno di applicazione del progetto LIFE BEEF CARBON

Condividi

Il CREA partecipa alla 7 conferenza mondiale sui gas serra in zootecnia con la presentazione di Giacomo Pirlo, ricercatore di Zootecnia e Acquacoltura, dei risultati del primo anno di applicazione delle strategie di riduzione dei gas serra in 170 allevamenti di bovini da carne in Francia, Irlanda, Italia e Spagna. Il lavoro è svolto nel progetto LIFE BEEF CARBON, coordinato dall’IDELE francese, con la collaborazione del Teagasc irlandese e l’ASOPROVA spagnolo, oltre al CREA.

Nel caso dell’Italia, nei 20 allevamenti che, tra il Veneto e il Piemonte, hanno aderito al progetto, nel primo anno si è avuta una riduzione delle emissioni del 7%, con alcuni esempi in cui il dato ha superato il 15%. Questo risultato lascia intendere che sia possibile migliorare in modo considerevole le prestazioni ambientali degli allevamenti di bovini da carne.

Il congresso mondiale consentirà di fare il punto della situazione su molti aspetti che riguardano la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra: sistemi di misurazione delle emissioni di metano e di protossido d’azoto, miglioramento genetico e tecniche di alimentazione e allevamento per ridurle, programmi di applicazione in campo delle strategie di mitigazione e indirizzi politici per limitare l’impatto ambientale del settore.

Il programma completo della conferenza è scaricabile dal sito www.ggaa2019.

In quei giorni si riunirà anche il Livestock Research Group (LRG) della Global Research Alliance  alla quale aderisce l’Italia. Nella 10° riunione del LRG i rappresenti degli oltre 50 paesi aderenti faranno un aggiornamento sui progetti di ricerca nel settore, sulle prospettive future e sulle possibilità di sinergia tra i centri di ricerca. L’Italia sarà rappresentata da Giacomo Pirlo, ricercatore del CREA Zootecnia e Acquacoltura, che farà il punto della situazione sull'attività condotta dal suo centro di ricerca, dalle università italiane e dalle associazioni di razza. Il programma del meeting è reperibile su https://globalresearchalliance.org/.

Per informazioni contattare:  

giacomo.pirlo@crea.gov.it