Asset Publisher

IL CREA su "Il Giornale": l'impatto dei cambiamenti climatici sulle colture

Samanta Zelasco, ricercatrice del CREA Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, intervistata da "Il Giornale", parla dell'impatto dei cambiamenti climatici sull'insediamento delle colture tipiche del Meridione al Nord.

Condividi

Samanta Zelasco, ricercatrice del CREA Olivicoltura di Rende, intervistata dal quotidiano "Il Giornale", afferma che l'aumento delle temperature medie e il calo delle precipitazioni impattano la biologia fiorale e portano varietà come l'ulivo a insediarsi in areali finora non occupati perché trovano microclimi più favorevoli. Ma sottolinea che occorre comunque fare grande attenzione perché queste piante soffrono i ritorni del freddo.

LEGGI L'ARTICOLO IN ALLEGATO

Per informazioni contattare:  

stampa@crea.gov.it