Asset Publisher

Elezione CdA CREA: al via le candidature per il componente interno eletto da Ricercatori e Tecnologi

Sono aperte le candidature in vista delle elezioni del componente interno del Consiglio di Amministrazione del CREA

Share

Sono aperte le candidature in vista delle elezioni del componente interno del Consiglio di Amministrazione del CREA.

Come stabilito all’art. 4 del Disciplinare, possono presentare la loro candidatura i soli Ricercatori e Tecnologi di ruolo inclusi nell’elenco dell’elettorato attivo definito alla data del 22 settembre 2020.

Si invitano pertanto tutti coloro che volessero presentare la propria candidatura, ad inviare, entro mercoledì 7 ottobre 2020, una PEC all’indirizzo crea@pec.crea.gov.it.

In alternativa, potrà essere inviata una raccomandata A/R al seguente indirizzo postale: CREA, Presidente Commissione elettorale, Via Po 14 - 00198 ROMA. Saranno prese in considerazione solo le Raccomandate A/R spedite entro i termini e pervenute entro il 14 ottobre 2020.

In entrambi i casi, gli interessati dovranno utilizzare il format allegato al Disciplinare, accompagnato dalla copia di un documento di identità, dal Curriculum vitae e dal Documento di presentazione.

Successivamente alla verifica formale delle candidature ricevute, verrà pubblicato sul sito web del CREA l’elenco dei candidati ammessi, dando inizio alla campagna elettorale. La votazione e l’elezione si svolgeranno tramite procedura informatica.

Per saperne di più sulle modalità di svolgimento delle elezioni vedi il Disciplinare qui allegato.

Di seguito è possibile scaricare i documenti utili.

Per qualsiasi richiesta di chiarimento è possibile scrivere a elezioni@crea.gov.it.

 

More info:  

elezioni@crea.gov.it

CREA - Amministrazione centrale | nomina della Commissione giudicatrice della procedura negoziata, ex art. 36, comma 2, lett. b), del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., per l'affidamento del servizio specialistico a supporto della ricerca nell'ambito del programma BIOTECH, progetto PIOPPINGENE (CIG Z812A51986) + curricula dei componenti della predetta Commissione

Research centers:  
CREA - Amministrazione centrale
Publish/Update Date:  
15 July 2020
=Expiration Date:  
30 September 2020
Type of Document:  
Avvisi, atti, provvedimenti e bandi
Object:   nomina della Commissione giudicatrice della procedura negoziata, ex art. 36, comma 2, lett. b), del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., per l'affidamento del servizio specialistico a supporto della ricerca nell'ambito del programma BIOTECH, progetto PIOPPINGENE (CIG Z812A51986) + curricula dei componenti della predetta Commissione
CIG;:  
Z812A51986
CUP:  
C36C18000200001
RUP:  
Giuseppe Nervo
Amount net of VAT:  
20491,80
arrow_back Back

AVVISO sedute pubbliche PIOPPINGENE.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Roberta Merlini, 9/23/20 1:26 PM
Preview
1 of 1

Elezione CdA_CREA - Elettorato attivo 22.09.20 (1).xlsx (Version 1.0)

Uploaded by Micaela Conterio, 9/23/20 12:04 PM

Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura | CREA-OFA Sede di Rende - Bando per il conferimento di N. 1 Assegno di Ricerca nell'ambito del Prog. SANSINUTRIFEED tramite selezione pubblica per titoli ed esame-colloquio da svolgersi presso il CREA-OFA Sede di Rende (CS).Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale Concorsi n. 98 del 13/12/2019 .

Research centers:  
Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura
Publish Date GURI:  
13 December 2019
Publish Date:  
23 September 2020
=Expiration Date:  
13 December 2020
arrow_back Back

Autorizzazione_prosecuzione_iter_conferimento_Assegno_SANSINUTRIFEED.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Roberto Guarino, 9/23/20 10:23 AM
Preview
1 of 4

Elezione CdA_CREA - Elettorato attivo 22.09.20.xlsx (Version 1.0)

Uploaded by Micaela Conterio, 9/23/20 10:21 AM

Elezione CdA_CREA - Format candidatura.docx (Version 1.0)

Uploaded by Micaela Conterio, 9/23/20 10:20 AM

Elezione CdA_CREA - Disciplinare.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Micaela Conterio, 9/23/20 10:19 AM
Preview
1 of 6

CREA - Amministrazione centrale | AVVISO DI RICERCA PROFESSIONALITA’ PER L’INCARICO DI DIRETTORE GENERALE DEL CREA

Research centers:  
CREA - Amministrazione centrale
Publish Date GURI:  
14 January 2020
Publish Date:  
15 January 2020
=Expiration Date:  
15 January 2021

Procedura comparativa per la selezione e nomina del Direttore generale del Consiglio della ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (GU n. 4 del 14.01.2020)
Pubblicato il: 15/01/2020

arrow_back Back

Conclusione Procedura Selettiva Direttore Generale CREA.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Luigi Amorese, 9/23/20 9:55 AM
Preview
1 of 1

Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura | CREA-OFA Sede di Rende - Bando per il conferimento di N. 1 Assegno di Ricerca ,nell'ambito del Prog. SALVAOLIVI ,tramite selezione pubblica per titoli ed esame-colloquio da svolgersi presso il CREA-OFA sede di Rende (CS) .Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale Concorsi n. 2 del 07/01/2020

Research centers:  
Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura
Publish Date GURI:  
07 January 2020
Publish Date:  
22 September 2020
=Expiration Date:  
08 January 2021

GURI n.2 del 07/01/2020

arrow_back Back

Esito_Orale_e_Graduatoria_di_merito_Assegno_SALVAOLIVI.zip (Version 1.0)

Uploaded by Roberto Guarino, 9/22/20 3:51 PM

MORIA DEL KIWI: IL CREA IN REGIONE LAZIO

IL SOTTOSEGRETARIO L'ABBATE: FONDAMENTALE IL RUOLO DELLA RICERCA

Share

"Dobbiamo salvare il kiwi italiano dalla Moria: siamo il secondo produttore mondiale, con 25.875 ettari di superficie coltivati con oltre 500mila tonnellate prodotte, di cui 9.493 ettari e oltre 200mila tonnellate nella sola regione Lazio. In seno al Comitato fitosanitario si è deciso di avviare uno specifico gruppo di lavoro che vedrà la partecipazione dei territori interessati, dove verrà seguito il modello di lavoro già sperimentato per affrontare il problema della cimice asiatica. A tal fine la ricerca giocherà un ruolo determinante per la soluzione della questione”.
Così il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe L'Abbate ha sottolineato l'importanza della ricerca nell'audizione di oggi alla Regione Lazio, che lo ha visto coinvolto insieme al CREA e dedicata alla Moria del kiwi. Si tratta di una nuova fitopatia dopo la Batteriosi che, negli anni scorsi, ha già messo a dura prova la tenuta del settore. Si manifesta durante l'estate ed è caratterizzata da un decorso rapidissimo e letale: nel giro di qualche giorno o - nella migliore delle ipotesi - di qualche settimana, le piante, sia quelle di varietà a polpa verde che quelle a polpa gialla, avvizziscono completamente, l’apparato radicale appare ridotto e marcescente.
In realtà, la moria è comparsa in Veneto nel 2012, per poi interessare successivamente il Piemonte, il Friuli, l'Emilia Romagna ed infine, da un paio d'anni, il Lazio, primo produttore italiano. Complessivamente sono già stati colpiti circa 8.000 ettari di impianti, per una perdita stimata di circa 750 milioni di produzione lorda vendibile complessiva, cifra che va raddoppiata considerando tutto l’indotto commerciale.
Una patologia difficile da arrestare perché multifattoriale, determinata cioè da molteplici cause che concorrono tutte al deperimento della pianta: l’elevata piovosità concentrata in poche ore (bombe d’acqua), il compattamento del suolo, tecniche irrigue non appropriate ed un insieme di patogeni (funghi e batteri) che provocano i marciumi dell’apparato radicale in un ambiente asfittico.
Nella speranza che la task force appena costituita in seno al Comitato Fitosanitario Nazionale possa trovare nel tempo una soluzione alla morìa, il Sottosegretario Giuseppe L’Abbate ha rassicurato che il “Ministero delle Politiche agricole si attiverà per valutare i danni stimati in campo e per cercare di sostenere le imprese maggiormente colpite, anche in considerazione dell’impossibilità di potersi assicurare”.
Il CREA si è già attivamente impegnato con i suoi Centri di ricerca di Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura, di Genomica e Bioinformatica, di Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari.
Sono state intraprese sperimentazioni di pieno campo volte ad ottimizzare alcune tecniche agronomiche per la riduzione dei ristagni nel terreno, la gestione dell’irrigazione per ridurre l’apporto di acqua nel suolo, la validità di alcuni portinnesti nel contenere il fenomeno, il ruolo di funghi e batteri anaerobi nel causare sintomi di deperimento delle piante. Tuttavia, le precise relazioni che intercorrono tra i parametri ambientali e quelli biotici (funghi e batteri) sono ancora, in gran parte, sconosciute e necessitano di studi approfonditi.
Tali esperienze vanno ulteriormente approfondite ed inserite in un piano progettuale che preveda di chiarire quali siano le varie relazioni che intercorrono tra i singoli parametri per avere un quadro esaustivo da cui poter elaborare soluzioni efficaci.

Contatto stampa Cristina Giannetti cell 345 045 17 07

More info:  

stampa@crea.gov.it 

comstampa_kiwi_22sett 2020.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Giulio Viggiani, 9/22/20 3:44 PM
Preview
1 of 1

Progetto BIOMASS HUB “BIOMetAno per una Società Sostenibile: sviluppo di un Laboratorio Italiano di Circular Economy dal biometano” (POR Lombardia)

Il CREA partecipa, con i Centri di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari e Zootecnia e Acquacoltura alla realizzazione del progetto “BIOMetAno per una Società Sostenibile: sviluppo di un Laboratorio Italiano di Circular Economy dal biometano”.

Share

Il progetto mira alla promozione di un modello per la valorizzazione del rifiuto organico attraverso la produzione e gestione efficiente di energia elettrica, biometano e fertilizzanti in un’ottica di economia circolare e della chiusura del riciclo dei rifiuti (zero waste).
Obiettivi:
Dare concretezza al concetto di circular economy nei settori:
1. Energia. i. Ottimizzazione del processo di upgrading del biogas a bioemetano, ii. tecnologie innovative per il recupero del metano nell’off-gas; iii sperimentazione di celle a combustibile per la co-produzione di energia elettrica (da immettere in rete o per uso interno) e termica (quest’ultima valorizzabile nel digestore); iv. sperimentazione di catalizzatori nanostrutturati per la combustione a bassa temperatura del gas residuo dal processo di upgrading, v. produzione di idrogeno (power to gas).
2. Chimica verde ed economia circolare con chiusura del ciclo dei rifiuti, i.e. zero waste. Produzione di fertilizzanti rinnovabili dai residui dell’impianto di produzione del biometano (digestato del biometano).
3. Policy e valutazioni economico-ambientali e sociali. Policy: i. Analisi costi-benefici per diversi scenari di produzione e uso del biometano e energia derivata (Piano regionale per la produzione e l’utilizzo di biometano e energia).
4. Distribuzione di fertilizzanti rinnovabili da reflui (fanghi biologici di depurazione) palabili e valutazione agronomica. mediante i) Attrezzature basate su dispositivi di distribuzione centrifughi (rotori) di reflui palabili t.q. dotate di sistema ISOBUS, sistema di pesatura (da fermo), determinazione area di lavoro. ii) Attrezzature basate su iniettori tubolari a coclea flessibile. ii) Attrezzature centrifughe di reflui pellettati. Integrazione della gestione dei fertilizzanti rinnovabili in una piattaforma informatica di gestione aziendale della fertilizzazione.
5. Valutazione dei parametri di stress fisiologico e di qualità delle colture per la valutazione dell’effetto dei fertilizzanti rinnovabili.
6. Implementazione della rete digitale.
Il CREA partecipa, con i Centri di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari (sedi di Milano e Treviglio; co-responsabili Tiziana M.P. Cattaneo e Carlo Bisaglia) e Zootecnia e Acquacoltura (sedi di Lodi; responsabile Giovanni Cabassi) alla realizzazione degli obiettivi 4, 5 e 6.
 

Attached documents

Poster_BIOMASSHUB.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by Marco Montesi, 9/22/20 11:44 AM
Preview
1 of 1

CREA - Amministrazione centrale | Autorizzazione allo svolgimento, tramite la piattaforma telematica “TuttoGare” in uso presso il CREA, della procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara, ai sensi dell’art. 63, comma 2, lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., per l’acquisizione del servizio di abbonamento on line alle banche dati dell’Editore Clarivate Analytics, Web of Science – WOS (per una durata di 30 mesi) e Journal & Highly Cited Data – JHCD (per una durata di 36 mesi). Annualità 2020, 2021, 2022. Nomina RUP, DEC e previsione della spesa.

Research centers:  
CREA - Amministrazione centrale
Publish/Update Date:  
21 September 2020
=Expiration Date:  
21 October 2020
Type of Document:  
Delibera a contrarre o atto equivalente
Object:   Autorizzazione allo svolgimento, tramite la piattaforma telematica “TuttoGare” in uso presso il CREA, della procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara, ai sensi dell’art. 63, comma 2, lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., per l’acquisizione del servizio di abbonamento on line alle banche dati dell’Editore Clarivate Analytics, Web of Science – WOS (per una durata di 30 mesi) e Journal & Highly Cited Data – JHCD (per una durata di 36 mesi). Annualità 2020, 2021, 2022. Nomina RUP, DEC e previsione della spesa.
CIG;:  
Z5F2E65F50 - 8445270944
RUP:  
Paola Fiore
Amount net of VAT:  
€ 77.310,48
arrow_back Back

Decreto_n._503_del_17.09.2020.pdf (Version 1.0)

Thumbnail Uploaded by ADAMO MEDULLI, 9/21/20 5:56 PM
Preview
1 of 6

Agricoltura e Ambiente | AA - CODICE 07/2020BO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, FINALIZZATA ALL’ASSUNZIONE DI N. 3 UNITA’ DI PERSONALE DA ASSUMERE CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO, A TEMPO PIENO IDONEO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI ASCRIVIBILI AL PROFILO PROFESSIONALE DI COLLABORATORE TECNICO LIVELLO VI

Research centers:  
Agricoltura e Ambiente
Publish Date GURI:  
31 March 2020
Publish Date:  
31 March 2020
=Expiration Date:  
31 March 2021

AA - CODICE 07/2020BO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, FINALIZZATA ALL’ASSUNZIONE DI N. 3 UNITA’ DI PERSONALE DA ASSUMERE CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO, A TEMPO PIENO IDONEO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI ASCRIVIBILI AL PROFILO PROFESSIONALE DI COLLABORATORE TECNICO LIVELLO VI PRESSO IL CENTRO DI RICERCA AGRICOLTURA E AMBIENTE DEL CREA PER I PROGETTI:

“BeeNet: api e biodiversità nel monitoraggio dell’ambiente” (ob/fu 1.99.10.24.01),

“EURBEST - progetto pilota di resistenza alla varroa” (ob/fu 1.99.02.24.00)

Pubblicazione sulla GU n. 26 del 31.03.2020
Scadenza bando 30.04.2020

arrow_back Back