Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Convegno di chiusura del Progetto “SIRPA Sviluppo di Induttori di Resistenza a Patogeni Vascolari degli Agrumi”

Il CREA e i partner del progetto SIRPA illustrano i principali risultati riguardanti due patologie degli agrumi, la Tristeza e il Mal secco.

Condividi
Convegno di chiusura del Progetto “SIRPA Sviluppo di Induttori di Resistenza a Patogeni Vascolari degli Agrumi”

Tipologia di evento: Convegno

Quando: lunedì 05 dicembre 2022 - ore: 09:30

Dove: Sala "Giacomo Lanza" Corso Savoia, 190 Acireale (CT) CREA- Centro di ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura

L’evento è organizzato dal CREA, dall’Università di Catania e da Agrobiotech, coordinatore del progetto SIRPA ed ha l’obiettivo di riferire i principali risultati che sono stati prodotti nel corso dei 3 anni che hanno visto le principali istituzioni che si occupano di ricerca in agrumicoltura confrontarsi in merito a due patologie che interessano l’agrumicoltura dell’area del Mediterraneo, ovvero la Tristeza e il Mal secco, causate rispettivamente da un virus (Citrus Tristeza Virus, CTV) e da un fungo (Plenodomus tracheiphilus, Pt).

Nel corso degli ultimi 20 anni e più, l’uso di portinnesti alternativi all’arancio amaro (tra i più suscettibili a CTV) ha fatto emergere numerose criticità tali da indurre il settore della ricerca a trovare nuove soluzioni altrettanto valide, come ad esempio l’identificazione di isolati protettivi da utilizzare nella cross-protection, come già ampiamente fatto in altri Paesi del mondo. Il Mal secco, che da oltre 100 anni minaccia la limonicoltura siciliana, può trovare un rimedio solo attraverso lo sfruttamento delle fonti di resistenza.

Agrobiotech e il Centro di ricerca Olivicoltura Frutticoltura e Agrumicoltura di Acireale, illustreranno le strategie adottate per contrastare il virus della Tristeza degli agrumi; verrà presentato il primo trascrittoma di arancio amaro utile per comprendere i meccanismi della protezione incrociata da CTV e il ruolo delle specie ornamentali nella epidemiologia di isolati di CTV; infine, verranno riferite le innovazioni per la sicurezza fitosanitaria del materiale di moltiplicazione degli agrumi.

Agrobiotech e il Dipartimento di Agricoltura Alimentazione Ambiente dell’Università di Catania si sono invece occupati di Mal secco, e durante l’incontro verranno riportati i principali risultati indirizzati allo sviluppo di un nuovo formulato microbico per il contenimento della malattia e allo studio della componente microbiotica come fonte benefica di interazione tra microorganismi; infine, lo studio del genoma e del trascrittoma del limone ci guideranno verso l’identificazione di una fonte di resistenza per questa malattia.

L’evento, oltre a rivestire un ruolo scientifico, mira anche a mettere al corrente i tecnici del settore, i servizi fitosanitari, e la Regione Siciliana (Ente finanziatore del progetto) riguardo gli avanzamenti in merito alle possibilità di contenimento di entrambe le malattie, sfruttando approcci innovativi e moderni, la cui risoluzione potrebbe essere a lunga durata.

Infine, durante l’evento, verrà distribuito un opuscolo che raccoglie i principali risultati del progetto.