Menù di navigazione

Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura

Briciole di pane

Aggregatore Risorse

Tavolo di filiera della frutta a guscio- Sezione Castagno (Sede di Roma)

Descrizione

Cos'è

La Dott Dott.ssa Maria Rosaria TABILIO partecipa al “Tavolo di filiera della frutta a guscio- Sezione Castagno” come rappresentante supplente. Il suddetto tavolo è stato previsto per il rilancio del comparto e per il contenimento di fitofagi particolarmente dannosi con mezzi sostenibili. Esso è costituito da quattro Gruppi di lavoro ed uno di Steering Committee, con funzioni di coordinamento. Le tematiche specifiche sono raggruppate in due settori: la castanicoltura per la produzione di frutti e la castanicoltura per la produzione legnosa.

A cosa serve

L’obiettivo generale è lo sviluppo competitivo, sostenibile, integrato e multifunzionale del settore castanicolo italiano attraverso la valorizzazione dei prodotti castanicoli ottenuti dalla coltivazione della Castanea sativa. In particolare si vuole migliorare la competitività della filiera castanicola italiana nel lungo periodo facendo in modo di:

 

  • tutelare l’integrità dei castagneti italiani difendendoli dal parassita galligeno del castano (dryocosmus kuriphilus Yasumatsu) attraverso la lotta biologica
  •  favorire e sostenere l’associazionismo dei produttori
  • promuovere l’adozione dell’innovazione tecnologica
  • incentivare il consumo e l’utilizzo dei prodotti castanicoli della Castanea sativa sul mercato nazionale ed internazionale con azioni di marketing
  • selezionare i castagneti e programmarli a miglior utilizzo (frutto, legno, altro)
  • tutelare le produzioni di Castanea sativa definendo protocolli efficaci basati su metodi molecolari per il rapido riconoscimento delle castagne delle diverse specie e degli ibridi
  • sostenere le certificazioni di qualità (DOP, IGP, biologico, marchi di qualità per il legname ecc.)
  • adeguare le norme di commercializzazione alle esigenze dei produttori e trasformatori italiani
  • adeguare i prodotti nazionali trasformati agli standard dei mercati internazionali ed europei
  • migliorare l’efficacia dei controlli sul prodotto estero nei punti di entrata e nei siti di stoccaggio.

A chi è rivolta

La costituzione di questo tavolo di filiera, sorto sia per rilanciare il settore castanicolo italiano sia per affrontare nuove emergenze sanitarie, vuole essere un supporto a tutti i tecnici ed operatori del settore, ai ricercatori, ai rappresentanti del mondo castanicolo, alle amministrazioni pubbliche a livello centrale, regionale e locale.