Briciole di pane

Aggregatore Risorse

V edizione della Festa del Respiro

Giunge alla V edizione la Festa del Respiro, che si svolgerà sabato 15 giugno con la proclamazione dei nuovi Comuni entrati a far parte della rete dei virtuosi sostenitori della salute respiratoria, della protezione della natura e della qualità dell’aria, di un turismo sostenibile.

Condividi
V edizione della Festa del Respiro

Al Comitato scientifico dell’iniziativa nazionale Borghi per il respiro - coordinato da Francesca Marinangeli del CREA-Centro Politiche e Bio-economia con la Rete Rurale Nazionale - Scheda 22.1 - saranno affidate le presentazioni del lavoro svolto e dei criteri di valutazione, nonché delle azioni virtuose che borghi e Parco hanno scelto di attuare nel proprio territorio nei prossimi tre anni, con la rinnovata speranza in un futuro attento alla promozione della salute e rispettoso dell’ambiente.

L’iniziativa, patrocinata nelle prime edizioni dal Ministero della Tutela dell’Ambiente e del Mare MATTM, è quest’anno partecipata e organizzata dalla Rete Rurale Nazionale, e gode del Patrocinio di ISTO-OITS, UNPLI, MeSVA dell’Università Dell’Aquila, AIPO-ITS, Sitab Società Italiana di Tabaccologia, Associazione BPCO onlus.

Sabato 15 giugno 2024, a Rocca di Cambio, saranno riuniti i Sindaci dei 45 borghi approvati, di cui 22 appartenenti al Parco Naturale Regionale Sirente-Velino, che sarà proclamato 1° Parco Europeo dei Borghi del Respiro, con la firma del Patto da parte del Presidente Francesco D’Amore.

Sarà trasmesso il videomessaggio che reca i saluti del Cav. Antonio Rancati, Coordinatore generale Centro Europeo Terza Rivoluzione Industriale, e del Dr. Charles-Etienne Bélanger, Direttore ISTO, ed Isabel Novoa, Presidente ISTO, Organizzazione Internazionale del Turismo Sociale.

Nel 2020, sotto l’Alto Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, 15 Comuni abruzzesi, laziali e umbri, sottoscrivevano il 1° Patto del Respiro con l’Associazione Nazionale Borghi del Respiro, nata da un’idea del 1995 dello pneumologo aquilano Vincenzo Colorizio culminata nel 2000 con la proclamazione dell’Aquila a Cittadella Nazionale del Respiro da parte dell’AIPO,  per l’azione di assistenza pneumologica effettuata, dopo il forte sisma del 2009, in modalità diffusa nel territorio aquilano con il Camper del respiro, emblema di resilienza e dedizione al malato.

L’Associazione si pone lo specifico e principale intento di promuovere una visione integrale della salute umana, dal punto di vista fisico, psichico e spirituale, sensibilizzando la popolazione ai sani stili di vita e rendendo disponibili, sul territorio di maggior valore naturalistico, luoghi non inquinati nei quali realizzare attività fisica adattata, ricreativa, socio-culturale e spirituale all’aria aperta. Essa promuove altresì la protezione della natura, il consumo di suolo zero, la valorizzazione delle risorse naturali. I cinque settori cardine su cui si muove sono i seguenti: 1.Tutela della Natura ; 2.Tutela della Salute Respiratoria; 3.Turismo sociale e sostenibile; 4.Monitoraggio della Qualità dell’Aria; 5.Formazione e informazione del pubblico (turisti-cittadini).

 

Per informazioni contattare:  


francesca.marinangeli@crea.gov.it