Menù di navigazione

Alimenti e Nutrizione

Briciole di pane

Metrofood

Metrofood

Condividi

METROFOOD può essere paragonato ad un enorme “laboratorio distribuito”, costituito dai 51 Centri di ricerca che vi partecipano nei seguenti Paesi: Italia, Belgio, Svizzera, Repubblica Ceca, Germania, Spagna, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Moldavia, Macedonia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Romania, Slovenia e Turchia. METROFOOD costruisce, e ha l’ambizione di stabilizzare, un’infrastruttura in una visione di lungo termine, in cui la condivisione di installazioni e di competenze si prevede supporti la ricerca fino ad oltre l’anno 2040.
Le tematiche portanti dell’infrastruttura, a coordinamento italiano, sono la qualità e la sicurezza degli alimenti, argomento quanto mai attuale trattato con un approccio integrato: dal campo alla tavola, con disponibilità di impianti pilota, campi sperimentali e cucine-laboratorio, che permettono di valutare i prodotti alimentari lungo tutta la filiera, identificando i punti deboli nei diversi stadi come, ad esempio, la possibile introduzione di contaminanti attraverso la trasformazione e l’imballaggio, oppure il possibile sviluppo di sostanze potenzialmente dannose durante la preparazione.

 METROFOOD è organizzato in due grandi sezioni:

Infrastruttura Fisica

Infrastruttura Elettronica

L’infrastruttura fisica, dotata di laboratori all'avanguardia, è in grado di offrire servizi di eccellenza su richiesta e di attuare lo sviluppo dei metodi di analisi al fine di armonizzare i risultati ottenuti dai vari enti: il principale strumento in questo senso è la produzione e la caratterizzazione di specifici materiali di riferimento.
Ciò fornisce un senso univoco ai risultati ottenuti dai più diversi laboratori, permettendo un confronto puntuale dei livelli di contaminazione con le linee guida vigenti, oppure permettendo di contrastare il mercato del cibo contraffatto con la messa a punto di nuovi indicatori specifici.
L’infrastruttura elettronica, invece, offrirà una piattaforma web moderna e liberamente consultabile dove poter condividere e integrare informazioni e dati, con focus specifico su strumenti metrologici armonizzati. Nella piattaforma saranno convogliati i valori determinati ex-novo e saranno integrate le banche dati esistenti prodotte a livello nazionale e locale; saranno, inoltre, riportati i link a sistemi già sviluppati.
La rete di partecipanti si concentrerà sull'esigenza di costruire una raccolta dati che caratterizzi gli alimenti, dai contenuti nutrizionali ai livelli di contaminanti. A tal fine, verranno utilizzate banche dati prodotte, oltre che in diverse regioni geografiche, anche applicando diverse tecnologie.

Per ulteriori informazioni contattare la referente Dott.ssa Aida Turrini

Scopri di più: